Tu sei qui

Giovanni Castiglioni, dalle superbike alle e-bike di Stealth

Giovanni Castiglioni, figlio del compianto Claudio Castiglioni, entra con la sua società di progettazione nell'azionariato di Stealth Electric Bikes, specializzata in biciclette da enduro elettriche

Moto - News: Giovanni Castiglioni, dalle superbike alle e-bike di Stealth

Share


Da Cagiva e MV Agusta alla biciclette elettriche da fuoristrada. È questa la nuova strada presa dall'imprenditore italiano, che resta sempre nel mondo delle due ruote, seppur questa volta si stratta di biciclette a pedalata assistita.

LE RUOTE GIRANO ANCORA

Una volta nel mondo delle due ruote è difficile uscirne: un esempio è Livio Suppo, che dopo le esperienze con Ducati e Honda in MotoGP, è passato ad una azienda italiana che ingegnerizza e-mtb di alto livello. Giovanni Castiglioni ha seguito il suo stesso percorso ma in modo diverso, perché se Suppo è un consulente, l'ex manager di MV Agusta invece è entrato nell'azionariato della società australiana Stealth Electric Bikes con la sua start-up di progettazione e ingegneria C-Creative.

Le parti hanno stabilito un piano quadriennale durante il quale Castiglioni metterà a disposizione di Stealth la sua esperienza nel settore motociclistico con C-Creative che, in qualità di azionista, dovrebbe fornire sia finanziamenti che risorse nella progettazione, produzione e ingegneria per le e-mtb, ma non solo.

TRA LA MOTO E LA E-MTB

Stealth ha grandi ambizioni per una crescita continua nel campo delle e-bike e crede che C-Creative possa aiutarla a raggiungere i suoi obiettivi. L'azienda australiana sta sviluppando nuovi modelli anche per l'utilizzo urbano, il cui lancio è previsto nel 2022. Il suo modello top di gamma è il B-52, è un ibrido mountain bike/motocross che vanta un'autonomia di 100 km, una velocità massima di 80 km/h e un peso di 51 kg.

"Questo è un momento chiave per il futuro di Stealth e sono entusiasta di aver unito le forze con un team così esperto", afferma il CEO John Karambalis, che ha fondato Stealth nel 2008. "I nuovi sviluppi nel mercato ci hanno spinto ad ampliare i nostri orizzonti e plasmare il futuro dei settori ricreativo e della mobilità in tutto il mondo”. Karambis ha anche osservato che i piani non si limitano alla mobilità urbana e alle attività ricreative; aumenterà anche i suoi investimenti nel trasporto militare, da cui è venuta l'ispirazione dell'azienda. “Sono cliente Stealth da diversi anni ormai e non ho mai trovato niente di più entusiasmante nel panorama delle e-bike”, afferma Giovanni Castiglioni. “Stealth è un marchio che ha un fascino e un carisma unici, e il team di C-Creative è entusiasta di poter portare in azienda decenni di esperienza nel mondo delle due ruote.”

Articoli che potrebbero interessarti