Tu sei qui

SBK, BSB Oulton Park: O’Halloran inarrestabile fa 3 su 3, Iddon al tappeto

Il portacolori McAMS Yamaha bissa il successo del sabato con la doppietta domenicale nel week-end di apertura del British Superbike 2021, Christian Iddon beffato e due volte secondo. Indietro il Campione in carica Josh Brookes

SBK: BSB Oulton Park: O’Halloran inarrestabile fa 3 su 3, Iddon al tappeto

Share


Nella seconda metà del 2020 si era dimostrato il pilota più costante e incisivo del British Superbike, sfiorando persino il colpo grosso rappresentato dal titolo, quest’oggi Jason O’Halloran ha voluto ribadire che non si è trattato semplicemente di un caso, bensì che l’alloro è un sogno concreto e batterlo sarà complicato per tutti. Se l’affermazione di ieri non lo aveva convinto in modo definitivo (QUI il pezzo relativo), nella domenica di Oulton Park (sede del primo degli undici round previsti da calendario) “O’Show” ha dato seguito al suo straordinario rendimento centrando una perentoria doppietta e completando un week-end pressoché perfetto. Due gare di assoluta strategia in cui si è rivelato abile nel beffare in entrambe le occasioni il Ducatista Christian Iddon proprio all’ultimo giro. Ecco che cosa è successo.

Gara 2: Duello al cardiopalma, BMW sul podio

Nel BSB lo spettacolo è assicurato e la seconda contesa ha messo in primo piano uno scontro incandescente tra i protagonisti citati in precedenza, risolto soltanto alla penultima curva. Scattato perfettamente allo spegnimento dei semafori, il baluardo VisionTrack PBM Ducati ha cullato a lungo la vittoria. Dall’altra parte, invece, l’australiano non ha sfruttato a pieno la pole position, ritrovandosi costretto a inseguire fin da subito. Una volta sfilato Peter Hickman al sesto passaggio, da quel momento in poi è cominciata una prolungata fase di studio che ha indotto il portacolori McAMS Yamaha a sferrare l’attacco decisivo alla Lodge al giro 18 di 18 (immortalato nella foto di copertina): un ingresso deciso-netto, con la personale YZF-R1 di traverso, ma pulito quel tanto che basta per impedire al rivale di controbattere. Sul traguardo, O’Halloran ha preceduto di 103 millesimi Iddon.

Seppur staccato di sette secondi dalla coppia di testa, Hickman (di nuovo in top-3 a distanza di due anni da Thruxton 2019) ha regalato alla nuova M1000RR e al neonato FHO Racing di Faye Ho il primissimo podio nella loro storia. Nota a margine: tre marchi differenti nelle zone alte della classifica, a dimostrazione del grande equilibrio in atto nel campionato d’oltremanica. La volata a otto unità (!!) per il quarto posto ha premiato Danny Buchan (SYNETIQ BMW by TAS), a precedere il compagno di marca Bradley Ray (Rich Energy OMG Racing), ambedue in rimonta dalle retrovie, e Tarran Mackenzie (McAMS Yamaha). Ha limitato i danni il Campione in carica Josh Brookes (VisionTrack PBM Ducati), settimo, appena davanti alla Ninja ZX-10RR 2021 di Lee Jackson (FS-3 Racing), Glenn Irwin (Honda Racing UK) e Kyle Ryde (OMG Racing) a chiudere la top-10. Peggio è andata a Tommy Bridewell (Oxford Racing MotoRapido Ducati), ritiratosi per via della rottura della catena dopo un contatto con il già menzionato Mackenzie alla Hislops Chicane.

RISULTATI GARA 2:

Gara 3: O'Halloran cala il tris, due Ducati sul podio

Nella conclusiva manche del fine settimana i valori in campo sono rimasti immutati: O’Show” ha adottato lo stesso identico “modus operandi”, anzi, questa volta anticipando il sorpasso nella curva sinistrorsa Island Bend, dalle mille interpretazioni. Nonostante la vita difficile resagli dagli avversari con (per buona parte) un pacchetto di mischia composto da cinque piloti in lizza per la vittoria, ciò non ha impedito a O’Halloran di portare a casa il terzo successo consecutivo, il settimo nel BSB (quattro di questi proprio sull’impianto del Cheshire) nonché la prima tripletta in carriera. Iddon si è dovuto accontentare dell’ennesimo secondo posto, al contempo racimolando punti preziosi in ottica campionato (e soprattutto podium credits per lo Showdown), mentre il rientrante Tommy Bridewell ha completato il podio, alleviando (se così si può dire..) lo sconforto dello zero in Gara 2. In quarta posizione Tarran Mackenzie, a precedere Peter Hickman (FHO Racing), crollato nelle battute conclusive a causa di un decadimento significativo degli pneumatici Pirelli. In sesta posizione il Campione 2020 Josh Brookes, staccato di dieci secondi dalla vetta, in crisi nera e mai realmente competitivo questo week-end. Alle sue spalle si sono inseriti, nell’ordine: Lee Jackson, Danny Buchan, Ryan Vickers (RAF Regular and Reserve Kawasaki) e Glenn Irwin, decimo al termine di una furiosa rimonta dopo un errore in avvio.

I protagonisti del British Superbike torneranno in azione nel fine settimana del 10-11 luglio sul tracciato scozzese di Knockhill di appena 2.039 metri. Sulla carta si prospetta un altro appuntamento entusiasmante, in puro stile BSB. Complice tali prestazioni, Jason O’Halloran sarà sotto la lente d’ingrandimento, anche se il 2021 è ancora lunghissimo (oltretutto con il rientro dei playoff di fine stagione..) senza dimenticare le Ducati attese a una rivincita, Josh Brookes in primis…

Classifica piloti: Jason O’Halloran 75 punti, Christian Iddon 60, Peter Hickman 40.

Photo credit: Jamie Morris. 

RISULTATI GARA 3:

 

Articoli che potrebbero interessarti