Tu sei qui

MotoGP, Quartararo vince in solitaria ad Assen: Vinales 2°, Mir 3°. Caduto Rossi

Fabio è perfetto e si rende protagonista di una cavalcata impeccabile. Bagnaia è strepitoso nei primi giri, ma subisce un Long Lap Penalty e chiude 6° su Marc Marquez. Valentino cade

MotoGP: Quartararo vince in solitaria ad Assen: Vinales 2°, Mir 3°. Caduto Rossi

Share


14:50 - Termina qui la nostra cronaca LIVE del Gran Premio MotoGP di Assen, grazie per averla seguita con noi. Restate sintonizzati su GPOne per tutti gli aggiornamenti e le dichiarazioni dei protagonisti dal paddock e ricordate l'appuntamento con il nostro Bar Sport di stasera! Stay Tuned!

14:45 - Fabio Quartararo protagonista di una prestazione strepitosa ad Assen, che gli ha permesso di conquistare la 4a vittoria stagionale confermando la fuga in classifica iridata. Il modo migliore per il francese per terminare la prima parte della stagione, con una gara in parte anche propiziata da alcuni problemi dei suoi rivali. Pecco Bagnaia stava infatti tenendo testa al francese in modo incredibile nei primi giri, ma un long lap penalty l'ha relegato lontano dal podio. Vinales dal canto suo non è stato autore di una partenza perfetta ed ha perso oltre metà gara alle spalle di Nakagami. 

Lo spagnolo della Yamaha ha spinto nel finale, una volta che si è ritrovato senza rivali davanti, ma recuperare su Quartararo era semplicemente impossibile. Joan Mir è stato molto concreto oggi, con una ottima rimonta che l'ha portato sul podio, mentre il suo compagno Alex Rins è stato spinto fuori pista da un contatto con Zarco, ritenuto poi un regolare contatto di gara. Proprio Johann ha chiuso 4° e miglior pilota Ducati. Quinto Miguel Oliveira, ancora molto incisivo con la sua KTM davanti a Bagnaia, che ha salvato in parte la gara. 

Marc Marquez autore di una grande rimonta, che l'ha portato dalla 20a posizione in griglia alla settima al traguardo dopo un bellissimo duello nel finale con Aleix Espargarò, molto aggressivo con la sua Aprilia. Chiudono la top ten le altre due Honda con Nakagami su Pol Espargarò. 

Caduto purtroppo Valentino Rossi, che era partito malissimo ma stava dando vita ad una ottima rimonta che lo aveva visto risalire velocemente a centro gruppo. Un peccato se consideriamo che Rossi confidava proprio in Assen per rendersi protagonista di una buona gara. 

ULTIMO GIRO - Trionfo di Quartararo, che mette in riga Vinales e Mir. Zarco 4° su Oliveira e Bagnaia. Questa la classifica

ULTIMO GIRO - Fabio Quartararo sta per cogliere un meritatissimo trionfo davanti a Vinales. Mir sempre terzo su Zarco. Marc Marquez ripassa Aleix Espargarò in un finale davvero bellissimo.

GIRO 25 - Bellissimo attacco di Aleix Espargarò a Marc Marquez! I due si toccano anche, Aprilia in 7a posizione. Bagnaia resiste in sesta posizione. Quartararo si invola verso la vittoria. 

GIRO 24 - Aleix Espargarò attacca duramente Marc Marquez! Bel duello tra i due spagnoli, Bagnaia resta davanti ed in sesta posizione. Questa la classifica

GIRO 23 - Scende a 2,8 secondi il vantaggio di Quartararo, che deve resistere 4 giri prima di poter assaporare la vittoria. Mir ormai lontano per il secondo posto, mentre Zarco resiste a circa 5 decimi dallo spagnolo della Suzuki. 

GIRO 22 - Marc Marquez attacca Bagnaia, che però resiste. Tra i due si prepara un finale infuocato! Quartararo sempre leader con 3 secondi di vantaggio, sta facendo di nuovo l'elastico. Zarco non molla su Mir. 

GIRO 21 - Quartararo ha ripreso a girare su tempi da riferimento, si era preso semplicemente una pausa rallentando per qualche passaggio. Vinales adesso a 3,8 secondi, mentre Mir è a circa 2,2 secondi da Vinales. Zarco si avvicina ed anche Oliveira non è lontano. Intanto Marc Marquez è molto vicino a Bagnaia per il 6° posto. 

GIRO 20 - Questa la classifica al 20° passaggio, caduto Iker Lecuona. 

GIRO 19 - Quartararo rallenta leggermente, mentre Mir passa Zarco per il terzo posto. Vinales adesso è a 3,3 secondi dal compagno di squadra. 

GIRO 18 - Nakagami perde posizioni, anche Marc Marquez lo passa. Vinales recupera qualcosa su Quartararo, che però è ancora lontanissimo. Miller, che aveva ripreso la gara, viene avvisato con una bandiera bianco arancio. Forse sarà costretto a ritirarsi. 

GIRO 17 - Zarco si è avvicinato a Vinales, in pratica i due sono attaccati. Bagnaia vicinissimo ad Aleix Espargarò per strapparli il 6° posto. Vinales adesso ha 4,2 secondi di distacco da Quartararo. Bagnaia passa Espargarò!

GIRO 16 - Zarco adesso sale in terza posizione alle spalle di Vinales. Nakagami ha subito dei sorpassi molto duri da Mir e Oliveira. Quartararo continua la propria fuga indisturbato, mentre si ferma Jorge Martìn. 

GIRO 15 - Bagnaia fa il long lap penalty e Miller finisce a terra. Due pessime notizie per la Ducati. La classifica stravolta.

GIRO 14 - Il vantaggio di Quartararo sale a quota 3,3 secondi. Bagnaia resiste agli attacchi di Nakagami, Vinales non riesce ad approfittare della situazione. LONG LAP PENALTY per Bagnaia! Sfuma forse il podio per il pilota Ducati

GIRO 13 - Bagnaia continua a resistere alla pressione di Nakagami, ma il pilota Honda appare più incisivo. Vinales resta spettatore interessato, ma non riesce assolutamente ad attaccare il giapponese. Troppo il gap di potenza della sua M1. Petrucci intanto 13° alle spalle di Lecuona. 

GIRO 12 - Nakagami passa Bagnaia all'ultima staccata, salvo poi veder sfilare l'italiano in rettilineo. Posizioni immutate per adesso. Vinales è però vicinissimo. Petrucci intanto sale in 14a posizione mentre Lecuona è 12°. Tra i due c'è in gioco il posto in Tech3 nel 2022. 

GIRO 11 - Continua a martellare Fabio Quartararo, che porta quasi a tre secondi il proprio vantaggio. Questa la classifica

GIRO 10 - Se è vero che Assen sarebbe stata decisiva per il futuro di Valentino, difficile immaginare che questo epilogo prima della pausa estiva gli lasci la voglia di continuare. Vantaggio di Quartararo a quota 2 secondi, Vinales spinge per passare Nakagami che regge perfettamente. 

GIRO 9 - Quartararo porta oltre il secondo il vantaggio su Bagnaia. Il francese ha un ritmo inavvicinabile. Bagnaia ha sette decimi su Nakagami e Vinales, che non riesce a passare il giapponese. Petrucci intanto è 16° alle spalle di Binder. 

GIRO 8 - Quartararo scende subito sotto il muro del 1'33, impostando una vera fuga. Bagnaia adesso è a quasi un secondo dal francese e davanti a Nakagami. Vinales sempre 4° su Zarco e Mir. Rossi passa anche Bastianini ma poi cade. Gara finita per Valentino. 

GIRO 7 - Quartararo ha attaccato Bagnaia in un punto diverso rispetto ai passaggi precedenti, riuscendo a passare l'italiano. Bagnaia tenta di restare alla ruota del francese, che però ha un altro passo probabilmente ed incassa quasi subito mezzo secondo. Mir intanto passa Zarco, che però risponde. Rossi 18° dopo aver passato Savadori, Marc Marquez resta inchiodato 10° alle spalle di Aleix Espargarò.

GIRO 6 - Quartararo attacca e passa Bagnaia alla staccata, ma l'italiano risponde e passa la Yamaha in rettilineo. Pecco sta resistendo alla grande. Nakagami sempre terzo su Vinales e Zarco. Mir sesto, questa la classifica

GIRO 5 - Rins era finito fuori dopo un contatto con Zarco, che è stato giudicato solo un incidente di gara senza penalità dunque per il francese. Bagnaia resta leader su Quartararo e Nakagami, che gira a meno di mezzo secondo dai due. Zarco vicino ad attaccare Vinales per il 4° posto. 

GIRO 4 - Continuano le scaramucce tra Quartararo e Bagnaia, con il francese che attacca in staccata, ma l'italiano che risponde alla grande sfruttando il motorone della sua Ducati. 

GIRO 3 - Errore di Alex Rins, che si ritrova ultimo dopo essere andato largo. Bagnaia resiste in vetta al pressing di Quartararo. Nakagami sempre terzo su Vinales, Zarco e Miller. Marc Marquez adesso decimo alle spalle di Aleix Espargarò. Rossi adesso è 19° dopo aver passato Marini. Forse Valentino ha avuto un problema non inquadrato dalle telecamere al primo giro. 

GIRO 2 - BAGNAIA in testa alla gara! Ha passato Quartararo, bellissimo primo giro. Questa la classifica. Rossi sprofondato in 21a posizione

GIRO 1 - SCATTA IL GRAN PREMIO! Alla prima curva Si infila davanti a tutti Quartararo su Bagnaia e Nakagami. Contatto tra Vinales e Quartararo, con lo spagnolo che perde posizioni. Ora è 4°. Marc Marquez già 13°. Bagnaia attacca forte Quartararo!

13:58 - Leggermente cambiata la liste della scelta gomme, ecco la situazione:

13:57 - Sta per scattare il giro di riscaldamento e poi i 26 giri della gara di Assen!

13:54 - Pronto ad affrontare la sua prima gara l'americano Garret Gerloff, che sta sostituendo Morbidelli in sella alla Yamaha del Team Petronas. Il pilota ha dimostrato di poter crescere molto durante il weekend, limando sempre di più il distacco verso i migliori. In gara è chiamato ad una prova di maturità. 

13:52 - Inizia a svuotarsi la griglia di partenza, tra non molto scatterà il giro di formazione ad Assen.

13:49 - Cerca la concentrazione in griglia Jorge Martìn. Il rookie della Ducati sta tornando sui livelli espressi in Qatar, l'infortunio di Portimao ne ha ovviamente rallentato il processo di affiatamento con la categoria. 

13:47 - I primi giri saranno fondamentali per Pecco Bagnaia, che dovrà tentare di non far scappare la coppia di piloti ufficiali Yamaha. L?unica possibilità per Pecco è quella di partire perfettamente e cercare di costruire un margine. 

13:44 - La maggior parte dei piloti ha scelto una media all'anteriore ed una dura al posteriore, ma alcuni hanno fatto scelte diverse. Alcuni piloti Honda hanno scelto una morbida per il posteriore, come Marc Marquez, Pol Espargarò ed Alex Marquez. 

13:42 - Arriva da Michelin il foglio che conferma la scelta di gomme dei piloti in vista della gara. Scelta strana per l'anteriore per Maverick Vinales, che ha scelto una morbida per l'anteriore. Lo spagnolo è l'unico ad aver fatto questa scelta, mentre tutti i rivali sono su gomma media. 

13:39 - Il tracciato di Assen non sarà più il tempio che era nella sua configurazione originale, ma resta una delle piste più affascinanti del mondiale. 

13:37 - Piloti in griglia, almeno lo spettro della pioggia è stato completamente cancellato ad Assen con il sole che bacia il tracciato olandese. 

13:35 - Benvenuti alla nostra cronaca LIVE del Gran Premio d'Olanda. Massimo Rivola ha appena commentato ai microfoni di Sky i rumors riguardanti l'addio di Vinales alla Yamaha e il possibile accordo con Aprilia: "Posso dire che sarebbe bellissimo. Ma non so se Maverick è sul serio sul mercato. Se lo sarà faremo del nostro meglio, ma ci sono tanti se da sistemare prima. Noi siamo alla porta e vediamo. Credo non si possa non considerare un talento come Maverick, quindi non posso nascondere che mi piacerebbe parecchio".

Tutto pronto ad Assen per il via della nona tappa della stagione MotoGP 2021. Maverick Vinales è stato semplicemente imbattibile in Olanda fino a questo momento in questo weekend di gara, stabilendo la pole e dimostrando di avere il passo per tentare anche una fuga in gara. Non è da meno però Fabio Quartararo, leader del mondiale ed unico in grado di tenere il passo di Vinales. La gara potrebbe trasformarsi in una lotta in famiglia Yamaha, con lo sfondo dei rumors che si sono fatti spazio in queste ore riguardo una separazione a fine stagione tra Maverick e la Casa di Iwata. 

Pecco Bagnaia dovrà giocarsi bene le proprie carte, scattando in terza posizione con la sua Ducati. L'idea è quella di bloccare nei primi giri la coppia Yamaha per evitare una fuga, ma la Desmosedici non sembra la moto migliore ad Assen e sarà fondamentale non buttare altri punti dopo quelli persi al Mugello. In gara potrebbero poi emergere le due Suzuki, come sempre molto incisive sul passo gara e soprattutto in grado di preservare le gomme per il finale. Rins e Mir dovranno tenere il passo nei primi giri per cercare di ritrovarsi protagonisti nel finale. 

Valentino Rossi si è reso protagonista di un discreto weekend fino a questo momento e scatterà 12° su una delle sue piste preferite. Ha un buon passo e potrebbe puntare a chiudere la gara non lontano dal podio. Marc Marquez scatterà 20° dopo essere incappato in una caduta in Q1 ed è chiamato alla grande rimonta in gara. 

La nostra cronaca LIVE del Gran Premio scatterà pochi minuti prima delle 14:00. Stay Tuned!

Questa la griglia di partenza del Gran Premio d'Olanda ad Assen

Articoli che potrebbero interessarti