Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: "Felice di essere il 1° dei rookie, ma voglio lottare per altro"

Enea 15° sul traguardo: "Dobbiamo restare focalizzati su noi stessi, abbiamo risolto parte dei problemi accusati in precedenza. In Austria spero di avere aggiornamenti dalla Ducati". Soltanto 18° Marini: "Ho sofferto, in gara non confermo il passo delle prove"

MotoGP: Bastianini: "Felice di essere il 1° dei rookie, ma voglio lottare per altro"

Share


Superato il difficoltoso Gran Premio del Sachsenring, quest’oggi Enea Bastianini è finalmente tornato all’interno della zona punti, tagliando il traguardo in 15esima posizione. Certo, considerato l’ottimo rapporto con il glorioso TT Circuit di Assen, alla vigilia del week-end in terra olandese si sarebbe aspettato un risultato maggiormente concreto. Ciononostante, classifica alla mano, il baluardo Avintia Esponsorama è risultato il primo della speciale classifica riservata ai rookie.

“Sono abbastanza soddisfatto anche se credo che Martin, non essendo al massimo della forma fisica dopo l’infortunio, abbia sofferto più del previsto - ha esordito - Marini, invece, ha concluso diversi secondi dietro di me, non so bene il motivo. In ogni caso dobbiamo restare focalizzati su noi stessi, siamo stati in grado di risolvere diversi problemi accusati in precedenza.

Fresco di firma del contratto con il Gresini Racing Team-Ducati, le ambizioni del Campione del Mondo Moto2 in carica sono ben altre. Adesso la MotoGP andrà in vacanza per un mese abbondante, dopodiché compagini e piloti rivolgeranno lo sguardo al doppio GP in Austria, storicamente amico alla Casa di Borgo Panigale in virtù dei suoi lunghi rettilinei. 

Ovviamente sono felice di essere stato il migliore dei debuttanti, però la volontà è di lottare per le posizioni di vertice. La pausa estiva mi aiuterà a ricaricare le pile, ma già non vedo l’ora di partire alla volta del Red Bull Ring. Sulla carta si prospetta un tracciato favorevole alle caratteristiche della Desmosedici, per cui guardo con fiducia ai prossimi due appuntamenti. Vedremo se arriverà qualche novità tecnica da parte della Ducati

 

Marini: "In gara non confermo il ritmo delle prove"

Reduce da due piazzamenti in top-15 consecutivi, il clima dei Paesi Bassi non ha portato molta fortuna al compagno di squadra Luca Marini. Un fine settimana cominciato in salita e concluso addirittura in 18esima posizione, staccato di oltre un minuto dal vincitore Fabio Quartararo. Qualcosa non ha decisamente funzionato.

Probabilmente ho sbagliato la scelta della gomma media al posteriore. Mi aspettavo crono in linea con quelli delle prove, invece ho faticato fin da subito. Dobbiamo analizzare cosa ci ha rallentato e lavorare sodo sulla gara, a differenza degli altri non riesco a confermarmi competitivo sulla stessa falsariga del venerdì e sabato, in questo momento è il mio limite più grande.

Giunti al giro di boa del 2021, in attesa delle future contese austriache, per il portacolori SKY VR46 Avintia è tempo di bilanci. 

“Non so se avremo degli aggiornamenti sulla moto. Complessivamente la parte iniziale della stagione si è rivelata positiva. Siamo partiti senza obbiettivi prefissati e, a poco a poco, abbiamo raggiunto un buon livello. Il feeling con la moto è cresciuto, inoltre mi sento maturato sotto ogni punto di vista rispetto al passato, ha concluso.

 

Articoli che potrebbero interessarti