Tu sei qui

MotoGP, Vinales: "Puoi anche essere dio, ma senza grip con la M1 sei lento"

"Non ho cambiato nulla sulla moto, neanche un click e non ho risposte. Non sono calmo? Per esserlo di più dovrei addormentarmi nel box!"

MotoGP: Vinales: "Puoi anche essere dio, ma senza grip con la M1 sei lento"

Share


Se qualcuno si aspettava che Vinales rivelasse la formula segreta per cui è riuscito a passare dal disastro del Sachsenring alla pole position di Assen in una manciata di giorni, rimarrà deluso. Lo spagnolo è raggiante e punta alla vittoria domani, ma non ha risposte.

“In verità questa dovrebbe essere la normalità - ha sorriso - Il mio livello e la fiducia sono alte, ma non abbiamo trovato una strada per riuscirci. Semplicemente, quando c’è un buon grip posso essere veloce, quando non c’è invece non ci riesco. Oggi non ho toccato la moto e sono contento, vedremo domani. Non sarà tanto il risultato a essere importante, quanto il fatto di dare il massimo dal primo all’ultimo giro”.

Maverick, giovedì, aveva dichiarato che avrebbe copiato pedissequamente tutte le mosse di Quartararo in questo fine di settimana, ma alla fine non lo ha fatto.

“In verità questa è la gara in cui sono stato meno nel box - ha confessato - Ho una moto con lo stesso setup usato da Fabio, ma avevo delle così belle sensazioni sulla mia che non ho voluto perderle, la proverò in futuro ma al momento non è nei piani”.

Chi si accontenta gode e Vinales riesce a farlo senza avere risposte.

Come ho detto non neanche spostato di un click le regolazioni - ha continuato - Sulla nostra moto, quando c’è grip sei veloce ma, se manca, puoi anche essere dio e non fai nulla. Questo è tutto quello che posso dire come pilota, spero che i dati raccolti in questi giorni ci possano permettere di capire di più. Io solo solo che questo problema mi è costato molte gare, quando c’è aderenza la M1 è fantastica, puoi fare quello che vuoi, ma accade solo 4 volte all’anno.

Lo spagnolo non crede che la colpa di questi alti e bassi sia dovuto alla sua tendenza ad arrabbiarsi e buttarsi giù.

“Cosa potrei fare per stare più calmo, addormentarmi nel box? - ha scherzato - Vengo da 5 gare con brutti risultati e sono abbastanza, di solito riesco sempre a fare un giro buono, ma negli ultimi GP cadevo sempre, ero un segnale che ero lontano. Cosa accadrà domani? In gara ci sono sempre delle sorprese, io darò solo tutto il gas e so che ci saranno molti piloti lì davanti”.

Articoli che potrebbero interessarti