Tu sei qui

MotoGP, Marini: "Ho davvero bisogno di questa pausa, anche psicologicamente"

"Lo stress in MotoGP è molto più alto, in Moto2 ricordo che non ero mai stanco qui invece inizio il fine settimana che già lo sono. Assen è tra le piste più difficili del calendario, è molto veloce"

MotoGP: Marini: "Ho davvero bisogno di questa pausa, anche psicologicamente"

Share


Partirà 17° domani Luca Marini al via del Gran Premio d’Olanda sul circuito di Assen. L’italiano ha dichiarato di essere felice di poter staccare la spina per un po’ dalle gare soprattutto per poter sottrarre la mente allo stress della MotoGP.

Questa è di sicuro una tra le piste più difficili, è molto veloce e anche nel centro curva si va molto veloci. Sto faticando un po’, la moto si muove in alcuni punti. La qualifica è stata abbastanza buona e penso che il fine settimana sia stato in linea con i precedenti. Penso che d’ora in avanti potrò lottare per i punti in ogni gara”.

Ci stiamo avvicinando alla pausa estiva. Non è la prima della tua carriera ma è la prima in MotoGP, ti senti più stanco rispetto agli scorsi anni?
“Ho davvero bisogno di questa pausa, non solo fisicamente ma anche dal punto di vista psicologico
. La mentalità che bisogna mantenere ogni giorno, anche quando si è a casa, è molto più alta. È diverso rispetto alla Moto2, lo scorso anno ho lottato per il mondiale fino alla fine della stagione ma era una situazione completamente diversa. Lo stress è molto più alto. Ricordo che in Moto2 non ero mai stanco. In MotoGP inizi il fine settimana che già lo sei. Mi allenerò meglio e di più durante questa pausa per arrivare pronto alla seconda parte della stagione”.

Assen è una pista che ti fa faticare molto?
“In ogni pista ci sono parti del corpo che lavorano di più. Questo circuito è molto veloce e si fa fatica nei cambi di direzione. È in linea con le altre comunque”.

Articoli che potrebbero interessarti