Tu sei qui

MotoGP, Vinales: “Sono primo senza aver copiato l’assetto di Quartararo”

“Le critiche le ignoro, perché sono le stesso di quando domenica scorsa sono finito ultimo. Il mio problema è il grip, quando c’è sono veloce, quando manca soffro"

MotoGP: Vinales: “Sono primo senza aver copiato l’assetto di Quartararo”

Share


Un venerdì da leoni! Verrebbe proprio da dire così guardando quanto fatto da Maverick Vinales al termine di questa prima giornata di libere ad Assen. Lo spagnolo ha infatti messo in riga la concorrenza, inaugurando al meglio il weekend del TT.

Dal suo volto trapela quindi grande fiducia, anche se Maverick preferisce mantenere i piedi ben ancorati a terra in vista del prosieguo del fine settimana olandese.

“Sono molto soddisfatto di questa prima giornata di prove – ha esordito Maverick ai microfoni di Sky - oggi non ho nemmeno utilizzato lo stesso assetto di Fabio, dato che non avevo tempo. Mi sono trovato bene fin da subito con la Yamaha e di conseguenza non ho voluto cambiare una sola cosa sulla moto. Domani proverò comunque a copiare l’assetto di Quartararo, in modo da capire e valutare quali possano essere le differenze”.

Vinales spiega quali sono i suoi limiti in sella alla M1.
“Quando c’è grip la moto è perfetta, il problema è quando il grip viene a meno,  dato che iniziamo a soffrire e non miglioriamo. Devo quindi cercare quell’assetto che mi consenta di compiere un passo avanti. La cosa che ho capito è che correre dopo le gare della Moto2 mi condiziona, dato che ho meno aderenza”.

Di sicuro per Maverick l’ultima settimana è stata a dir poco complicata, tanto che non sono mancate le critiche, così come le voci legate a un eventuale ritiro.
Le critiche le ignoro completamente, dato che io sono sempre lo stesso pilota come lo ero settimana scorsa quando sono arrivato ultimo. Come ho detto, quando c’è grip sono veloce, quando invece non c’è soffro come accaduto in Germania. Mi serve solo trovare aderenza e qua ad Assen sono stato da subito veloce perché siamo stati fortunati a trovare queste condizioni”.

Articoli che potrebbero interessarti