Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: "Vorrei essere il miglior rookie davanti a Martin e Marini"

"Non sarà semplice essere il miglior debuttante perché Jorge usa una Ducati più evoluta. Nel 2022 userò una Desmosedici 2021 aggiornata. Sulla carta dovrebbe consentirmi di essere competitivo"

MotoGP: Bastianini: "Vorrei essere il miglior rookie davanti a Martin e Marini"

Share


Se quest’oggi è stato reso pubblico l’accordo tra Aramco Racing Team VR46 e Ducati, la settimana scorsa era toccato sempre alla Casa di Borgo Panigale, ma con il Gresini Racing Team. Una doppia partnership significativa che garantirà alla “Rossa” di schierare complessivamente otto Desmosedici sulla futura griglia di partenza della MotoGP, tra cui anche Enea Bastianini.

“Il prossimo anno sarà molto strano avere in pista così tante Ducati, ma questa è la realtà. Per quanto mi riguarda, utilizzerò un’evoluzione della GP 2021, non posso aggiungere altro, però sulla carta dovrebbe consentirmi di essere competitivo - ha precisato - sono felice di proseguire con loro pure nel 2022 e, ovviamente, di poter abbracciare di nuovo il Gresini Racing Team con il quale ho mosso i primi passi nel Motomondiale.

Appena fuori dalla zona punti nel Gran Premio di Germania, il portacolori Avintia Esponsorama auspica in prestazioni maggiormente buone nel week-end sul glorioso TT Circuit di Assen.

“Al Sachsenring ho sofferto particolarmente con la gomma posteriore. In ogni caso, Assen è il mio circuito preferito insieme al Mugello, lo amo sotto ogni punto di vista. Spero di poter dire la mia, lavorando sodo sin da domattina visti i distacchi risicati”.

Al debutto nella classe regina, il Campione del mondo di Moto2 in carica si trova in lotta con i compagni di marca Jorge Martin e Luca Marini per l’appellativo di ‘Rookie of the Year’.

“Mi piacerebbe arrivare di fronte a loro due, però non è semplice considerato che Jorge utilizza la moto di ultima generazione del Pramac Racing Team. Dobbiamo ragionare ‘step by step’, cercando di arrivare presto nelle posizioni di vertice”, ha concluso.

Articoli che potrebbero interessarti