Tu sei qui

Zero FX Nature Experience: una nuova idea di turismo ecologico, in moto

In moto nella natura. La Zero FX, dal motore elettrico a zero emissioni permette di guidare a impatto zero nelle più belle e incontaminate zone d'Italia. Un'esperienza meravigliosa: questa è la prima tappa a Sestriere

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Di Aldo Ballerini

In genere un articolo si scrive in prima persona plurale. Si sottintende che "noi" - del test team di GPone - abbiamo provato questa moto e ne diamo un giudizio oggettivo, come dev'essere, cercando il più possibile di mettere da parte i gusti personali. Questa volta invece lo scrivo in prima persona perché voglio dire il mio parere personale sulla Zero FX, sull'elettrico e sul fuoristrada. La FX, leggera enduro elettrica, è la protagonista del progetto Zero FX Nature Experience: parto da qui.

IN MOTO DOVE NON SI PUÒ

Zero FX Nature Experience è un nuovo modo di fare turismo, che permette di vivere esperienze straordinarie guidando su percorsi off-road tracciati nei luoghi più belli d'Italia. Questo è possibile grazie alle moto elettriche che sono (quasi) silenziose ma soprattutto e a zero emissioni, ed è per questo che ottengono il permesso di percorrere strade interdette ai motori endotermici, come quelle che attraversano i parchi naturali.

Il giro funziona così: una guida esperta del luogo accompagna il gruppo di motociclisti in sella alle Zero FX scegliendo percorsi adeguati alle singole capacità. In genere si tratta di facili sterrate, poiché anche se sei in sella a una moto elettrica non puoi andare dove ti pare, per esempio in un sentiero mezzo al bosco, e questi tracciati sono definiti dalle singole Regioni che scelgono strade bellissime ma già battute e sicure. Concedono volentieri il passaggio perché è un modo per incentivare il turismo, e per questo anche se aprono strade ben battute le scelgono in scenari spettacolari.

NEL PARADISO DI SESTRIERE

Oggi inauguriamo la Zero FX Nature Experience nel fantastico scenario di Sestriere: il nostro percorso si snoda sulla sterrata che taglia la Valle Argentera, un'immersione nella natura incontaminata su strade sterrate che come detto sono ben battute e adatte a tutti, neofiti del fuoristrada compresi. Meno male, perché io e il fuoristrada siamo due entità separate. Mi piace tantissimo, ammiro i grandi piloti di off-road e amo, in particolare, le grandi avventure lontane dall'asfalto. Ma tutte le volte che c'è anche solo un'ombra breccino mi irrigidisco. Non perché tema di cadere e farmi male, ma perché sono sicuro che ciò accadrà. Il punto (probabilmente)  è che ho sempre affrontato l'off-road con moto grosse, pesanti, potenti, altissime, proprio ciò che ci vuole, insomma, per metterti in difficoltà; per fortuna oggi è diverso, abbiamo la Zero FX. Vediamo com'è fatta.

UNA MOTO ECCEZIONALE

La Zero FX pesa 131 kg, ha un motore elettrico da 33 CV e 106 Nm di coppia e raggiunge i 137 km/h. In città la batteria assicura oltre 140 km di autonomia; difficile dire quanto duri guidando allegri, ma sicuro che ce n'è d'avanzo per i tour delle Zero FX Nature Experience. La trasmissione è diretta senza frizione e l'ABS si può escludere. C'è in due versioni, motard e off-road, noi abbiamo questa, con le semitassellate di serie.

NON SONO IL PALADINO DELLE ELETTRICHE

Nei social "difendo" l'elettrico. Perché le boiate che si scrivono proprio non le reggo: frullatore, lavatrice, non fa brum-brum. Io non sono per abbandonare i nostri cari motori, anche io, come te, come la maggior parte di voi, sono nato con il due tempi, ho avuto tante moto con lo scarico che cantava, ne ho guidate a centinaia in tutte le situazioni. Ho scelto questo lavoro per passione, figuriamoci se sono "contro" le moto a benzina.

Dico però due cose: uno, finiamola con questi commenti da kindergarten; secondo, prima di dare un giudizio provala. E poi: perché la devi paragonare a una moto classica? Non c'entra, è un'altra cosa. Provala, valutala senza paraocchi, vedrai che scopri un mondo straordinario. Oppure no, il tuo giudizio è sacro, va benissimo, ma il mondo dell'elettrico resta comunque straordinario. Spiego.

IL MOTORE È UNA BOMBA

Forse ti è sfuggito un numero: 106. Sono i Nm di coppia. Che hai subito, anche da fermo, appena tocchi l'acceleratore. E questa è la cosa straordinaria dell'elettrico. Le FX, questi "motorini", sono delle bombe. Per raggiungere la nostra sterrata abbiamo percorso un bellissimo tratto di misto: raramente ho guidato una moto così divertente, un fulmine in ogni situazione, scendere in piega, tirarsi su, scattare nelle esse. Ti fionda da una curva all'altra con la forza di una maxi. Certo, puoi trovare una media cilindrata altrettanto scattante nelle curve, ma con 131 kg, un motore endotermico con quei CV è difficile da trovare targata. E in ogni caso non ha questa erogazione. Finito il mio adorato asfalto è iniziata la sterrata.

ESORCISMO

Per esorcizzare la paura dell'off-road mi sono vestito da città. Pantaloni e giacca di cotone, uno Shoei vintage, anni '80, Ray-Ban. L'unico errore sono state le scarpe da passeggio, non per la sicurezza, era in programma proprio una passeggiata, ma per l'acqua dei guadi. Infatti me le sono lavate. Due volte.

Ho messo la FX in modalità Eco, quella più tranquilla, e via. Tranquilla poi per modo di dire, anche così sullo sterrato occorre fare attenzione con l'acceleratore: se apri di un grado o due tutto bene, se spalanchi la ruota inizia a pattinare.

È una guida molto facile: la moto è leggera, se ti sbilanci non muori d'un colpo per tenerla in piedi, se vuoi passeggiare passeggi, ma se hai il manico ti diverti come se guidassi una enduro. Anzi, di più: metti la mappa Sport e un paio di gomme tassellate e voli proprio. Come apri l'acceleratore infatti la FX scoda, si alza, scalcia, ogni cunetta è la scusa per un salto o un'impennata; di certo non ti manca un altro motore, e di certo l'endotermico non sarebbe così scattante.

Avevamo su, per scelta di Zero, le semitassellate, on-off, quindi pronte a scappar via sui fondi più difficili. Occorreva quindi fare sempre attenzione, anche nella mappa Eco. Do un suggerimento alla Zero Motorcycles: volete aprire questa esperienza a tutti? Ci siamo al 100%, ma mettete a punto una mappa ancor più prudente della Eco, più morbida nell'erogazione e con meno CV. È tutta elettronica, ci mettere due ore a farla.

PREGI E DIFETTI

Abbiamo percorso una sterrata spettacolare in valle, in mezzo al bosco, con fondo facile sebbene variabile, tra montagne, torrenti, prati e mucche, attraversando in silenzio luoghi incontaminati di rara bellezza, che oggi possiamo scoprire rispettandoli senza perdere il piacere di guidare una moto. Anzi, con qualcosa in più legato proprio al motore elettrico.

I pregi li abbiamo visti, oltre alla possibilità di percorrere sterrate interdette alle moto tradizionali la FX è perfetta sulle strade delle Zero FX Nature Experience: agilissima, leggera, snellissima, non preoccupa in alcuna situazione. E se ve lo dico io potete crederci. Poi su strada, vabbè, lì si raggiunge proprio il nirvana (come ho detto questo è un pezzo anomalo, con giudizi personalissimi).

I difetti sono l'altezza della sella, se non si hanno gambe lunghe per sbrogliarsi in qualche situazione difficile si vorrebbe più bassa (questa è a 881 mm), e poi c'è il rumore (fischio) del motore e della trasmissione, questo perché in queste moto la cinghia (silenziosa) è stata sostituita dalla catena, più resistente nel caso in cui un sasso dovesse finire nell'ingranaggio ma più rumorosa. Infine c'è il pregio/difetto del motore elettrico, spettacolare ma anche violento, occorre fare attenzione. C'è poi qualche dettaglio che può essere migliorato, ma rischio di diventare noioso, quindi non te li dico, il succo di questo incontro è: esperienza straordinaria alla guida di moto che lo sono altrettanto.

COME PARTECIPARE A UNO ZERO FX NATURE EXPERIENCE

Chiudo con una suggerimento, pensaci bene: vai a fare questa esperienza proprio tu, al momento ci sono tour spettacolari nella zona di Sestriere e Cervinia, mettiti in contatto con il concessionario Zero di Torino Motorgreen mandando una mail a [email protected]. Il progetto Zero FX Nature Experience è nato da pochissimo, è in via di definizione e non ci sono i prezzi definitivi, che però si aggireranno tra i 100 e i 200 euro a seconda della tipologia del tour.

Articoli che potrebbero interessarti