Tu sei qui

SBK, Separazione tra Pedercini e Cavalieri: al suo posto Luke Mossey a Donington

Le strade tra Cavalieri e Pedercini si separano dopo soli tre round, la squadra ha deciso di puntare su Mossey, affidandogli la Kawasaki nel prossimo round

SBK: Separazione tra Pedercini e Cavalieri: al suo posto Luke Mossey a Donington

Share


Samuele Cavalieri non ci sarà a Donington in occasione del quarto round delle derivate, in programma il prossimo fine settimana. Al suo posto Lucio Pedercini ha deciso di puntare su Luke Mossey, il quale scenderà in pista con la Kawasaki del team tricolore.

Di seguito il comunicato stampa che rivela la separazione tra Cavalieri e Pedercini dopo soli tre  round dal via del Mondiale Superbike.

"Il TPR Team Pedercini è lieto di annunciare che Luke Mossey sarà il compagno di squadra di Loris Cresson, che partecipa in pianta stabile al WorldSBK, nel round del Campionato Mondiale FIM Superbike 2021 che si disputerà a Donington Park nel Regno Unito.

Mossey, leader negli ultimi anni nel BSB, non è alla sua prima esperienza con il Team Pedercini, in quanto ha già corso per loro nel 2018. Sino ad oggi ha disputato due gare del WorldSBK, con un quattordicesimo posto quale miglior piazzamento in carriera.

Luke sostituisce Samuele Cavalieri, che non farà più parte della squadra nella stagione 2021.

Lucio Pedercini: ”Siamo lieti di dare il bentornato a Luke nella famiglia TPR e siamo entusiasti di vederlo ancora una volta su una delle nostre moto, sul circuito dove ha avuto inizio il WorldSBK. Non vogliamo mettergli alcuna pressione in questo round, ma siamo fiduciosi che farà un ottimo lavoro. Siamo anche felici di poter dare al piccolo numero di fan in grado di assistere di persona alle gare, un altro pilota locale per cui tifare.”

Luke Mossey: “Lucio mi ha mandato un messaggio la scorsa settimana ed io ho colto al volo questa occasione. Non vedo l'ora di scendere in pista. È un po' come un deja-vu avendo io già guidato per la squadra italiana nel 2018 proprio a Donington Park, e di certo non avrei potuto rifiutare la possibilità di tornare a correre con Kawasaki nel Regno Unito. È davvero una grande opportunità per me, e penso che possiamo svolgere un ottimo lavoro.”

Articoli che potrebbero interessarti