Tu sei qui

MotoGP, Rossi: “Assen gran pista, ma devo capire cosa è successo in Germania”

Morbidelli: "Il tracciato è divertente e difficile, ma più scorrevole rispetto al Sachsenring. Sono fiducioso, forse potrò sfruttare i vantaggi della Yamaha”

MotoGP: Rossi: “Assen gran pista, ma devo capire cosa è successo in Germania”

Share


La Germania ha lasciato un retrogusto amaro, tanto che è meglio voltare pagina e ripartire il prima possibile. In attesa delle vacanze estive, per la MotoGP c’è l’esame Assen. Una pista che Valentino Rossi conosce bene, a tal punto che proprio al TT risale la sua ultima vittoria.

Parlare di vittoria sembra un qualcosa di altamente improbabile, anche perché la situazione è tutt’altro che semplice in casa Petronas: “Dobbiamo capire quanto accaduto nell’ultima gara e lavorare bene per fare alcuni miglioramenti in vista del weekend – ha detto il 46 – Assen è una grande pista per me, mi piace il layout del tracciato e c’è sempre una grande emozione a guidare su un tracciato del genere. Serve quindi rimanere positivi – ha aggiunto - concentrarci su quest’ultimo round prima della pausa estiva e ottenere un buon risultato”.

Dall’altra parte del box i riflettori sono puntati su Franco Morbidelli. Una prima metà di stagione amara per il romano di Tavullia, costretto a fare i conto con una Yamaha che lo ha non poco limitato: “Mi sento fiducioso in vista di Assen, dato che è una pista molto più scorrevole rispetto al Sachsenring – ha commentato – il TT è un tracciato storico come il Mugello, ma bello da guidare. Al tempo stesso è anche difficile, in particolare per i cambi di direzione ad alta velocità, ma comunque divertente”.

Franco non vuole però gettare la spugna prima del tempo: “Magari questo weekend potrei pure trovare e sfruttare alcuni vantaggi della mia moto. Ho vinto lì nel 2017 e ci sono dei bei ricordi. Spero quindi di poter disputare un bel fine settimana”.

Articoli che potrebbero interessarti