Tu sei qui

MotoGP, Rossi: "Dall'Igna mi vorrebbe in Ducati? Mi fa piacere, ma non lo so"

"Dipenderà tutto dalle prossime settimane, l'annuncio delle moto del team VR46 prima di Assen. Il favorito al Sachsenring è Marquez"

MotoGP: Rossi: "Dall'Igna mi vorrebbe in Ducati? Mi fa piacere, ma non lo so"

Share


Oggi è arrivato l’annuncio che il team Gresini correrà con Ducati per i prossimi due anni. Una notizia attesa, come quella che anche la squadra di Valentino sarà in rosso. In questo caso, però, manca ancora l’ufficialità, che è comunque attesa a breve. A confermarlo è stato lo stesso Rossi: “penso che saprete qualcosa di certo dopo il GP del Sachsenring e prima di quello di Assen, solo qualche giorno ancora”.

Se la moto non è in dubbio, lo è il pilota che affiancherà Luca Marini.

Non c’è ancora nulla di deciso, ma ci piacerebbe continuare con uno dei nostri piloti dell’Academy - ha spiegato il Dottore - Bezzecchi è in cima alla lista, ma bisognerà vedere come vanno le  prossime gare e capire cosa fare lui. Prima sapremo che moto useremo, poi il pilota”.

E se ci fosse un colpo di scena? Dall’Igna, in una nostra intervista, ha dichiarato che non avrebbe problemi ad affidare una delle sue moto a Valentino. Sarebbe veramente possibile per lui chiudere la carriera non in Yamaha?

Innanzitutto mi fa molto piacere che Dall’Igna abbia detto queste parole, ma sinceramente al momento non lo so - la risposta di Rossi - Bisognerà vedere un sacco di cose, come si evolveranno le cose nelle prossime settimane”.

Perché Rossi ha sempre detto che il suo futuro dipende dai risultati e, fino a qui, non sono stati buoni. La pausa estiva è il momento in cui prenderà una decisione e mancano solamente due GP a quel momento.

Saranno due gare molto importanti, perché i risultati sono fondamentali - ha sottolineato - Io voglio di più, fare delle belle gare. Assen è sicuramente una pista fantastica che mi piace moltissimo, rappresenterà una buona occasione per ottenere un risultato positivo, ed è bello sia proprio prima della pausa. Però, prima, bisogna pensare a questa gara”.

Il Sachsenring è un circuito molto particolare.

È sempre molto interessante correre in Germania, è difficile essere veloci su questo circuito - ha commentato Valentino - Inoltre dovremmo affrontare alte temperature e non mi ricordo un caldo del genere. Sicuramente le gomme saranno importanti, ma è impossibile sapere in anticipo come si comporteranno”.

Inoltre c’è un’altra incognita: Marquez.

Direi che è lui il favorito, perché negli ultimi anni ha sempre vinto e questa è una delle sue piste preferite, bisognerà solo capire come starà fisicamente - il pronostico del Dottore - Altri? Direi quelli che stanno andando forte in questo momento: Quartararo, Oliveira, Bagnaia, Miller e anche Vinales, che aveva fatto una bella gara l’ultima volta che eravamo stati qui. Però sono passati due anni ed è difficile fare previsioni”.

Articoli che potrebbero interessarti