Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: "Ducati mi ha confermato ma il contratto non è definitivo"

"Questa settimana dovremo parlare per modificare alcune parti, non abbiamo ancora chiarito il tutto. Di sicuro non avrò la moto del 2022 ma nei prossimi giorni arriverà la risposta definitiva"

MotoGP: Bastianini: "Ducati mi ha confermato ma il contratto non è definitivo"

Share


Dopo l’annuncio di questa mattina dell’accordo tra Gresini e Ducati, dal 2022 in MotoGP, il team italiano ha confermato i due piloti che condivideranno il box il prossimo anno saranno: Fabio Di Giannantonio ed Enea Bastianini. Il numero 23, che attualmente corre in MotoGP con il team Avintia Racing, ha puntualizzato che il contratto con Ducati c’è ma deve ancora essere definito, cosa che dovrebbe essere portata a termine nei prossimi giorni.

“Stiamo ancora lavorando al contratto, Gresini ha firmato con Ducati e Ducati mi ha confermato – ha esordito Bastianini – Questa settimana dovrò parlare con loro per modificare delle cose nel contratto. Sono positivo ma per il momento non è ancora del tutto definitivo”.

Ducati preferisce darti una moto un po’ più vecchia per poi vedere i risultati e darti una moto ufficiale il secondo anno?
“Ci sono delle cose da definire e di cui discutere. Come ho già detto sono positivo. Non ci siamo ancora messi a chiarire il tutto e penso che nei prossimi giorni arriverà la risposta definitiva. Non avrò la moto 2022, questo è sicuro… però al momento sto lavorando per ottenere il più possibile. Non ho ancora un quadro generale”.

Coma vanno le spalle?
“Mi sento meglio rispetto alla settimana scorsa, il dolore era davvero forte e ho lavorato con il mio fisioterapista. Ora sto molto meglio. È iniziato tutto dopo la caduta del Mugello. All’inizio mi sentivo così così, dopo due o tre giorni è diventato sempre più difficile. A Barcellona era difficile stare sulla moto e dopo tre giri mi sentivo già stanco. Mi sono allenato con delle moto e mi sento meglio ma domani vedremo come andrà con una MotoGP

Hai delle aspettative precise per questo fine settimana?
“Sono qui per correre, sono contento che la spalla e il braccio vadano meglio. Il Sachsenring mi piace, è una pista particolare. Ci saranno molti giri da fare e credo che sarà impegnativo, quest’anno fa molto caldo”.

Articoli che potrebbero interessarti