Tu sei qui

SBK, Mantovani con la Kawasaki 2019 di Razgatlioglu ad Assen e Jerez

Il pilota di Ferrara disputerà due wildcard nel Mondiale Superbike con il Team Vince64 in Olanda e Spagna, usufruendo del sostegno da parte della squadra di Manuel Puccetti

SBK: Mantovani con la Kawasaki 2019 di Razgatlioglu ad Assen e Jerez

Share


In occasione del terzo appuntamento stagionale del World Superbike al Misano World Circuit Marco Simoncelli è stato ufficialmente presentato il neonato Team Vince64, il quale parteciperà con Andrea Mantovani ai round in programma in quel di Assen e Jerez tramite il pieno supporto del Kawasaki Puccetti Racing Team. Per affrontare al meglio questo doppio impegno, il binomio in questione disporrà della Ninja ZX-10R utilizzata da Toprak Razgatlioglu durante il 2019, aggiudicandosi ben due vittorie e un totale di 13 podi. Oltre alla moto, lo staff di Manuel Puccetti fornirà alla struttura capitanata da Vincenzo Scandizzo l'appoggio tecnico necessario, già a partire dalle future prime sessioni di test all'Autodromo del Mugello e impianto di Santamonica. 

Dai trascorsi nella 125 2T Production, Europeo SuperStock 1000 e CIV Superbike, nonché attuale protagonista della Coppa del Mondo di MotoE sotto le insegne Indonesian E-Racing Gresini, per il pilota di Ferrara esordire nella top class del Mondiale delle derivate di serie si tratta del coronamento di un sogno, a lungo inseguito e atteso.

“Sono molto contento di questa opportunità che mi viene concessa - ha detto il 26enne - correre nel World Superbike è un desiderio che si avvera. Adesso dobbiamo sfruttare al massimo i test che faremo al Mugello ed a Misano per adattarsi alla moto che, grazie al lavoro dei nostri tecnici ed al supporto del Kawasaki Puccetti Racing, sarà senza dubbio competitiva. Per le gare l’obiettivo è entrare nella zona punti, un traguardo non semplice visto il livello del campionato".

Se in chiave Mantovani tale chance rappresenta una valida occasione per testare le proprie qualità contro avversari di caratura internazionale, per l'inedito Team Vince64 una prova generale in vista di un'eventuale partecipazione in pianta stabile al World Superbike 2022.

Tutto nasce dalla mia passione verso il motociclismo. L’incontro con Mantovani è avvenuto per caso al Mugello e da allora sto cercando di creargli delle possibilità che mettano in luce il suo talento - ha precisato Vincenzo Scandizzo, team principal - sto lavorando da tempo a questo progetto, prima organizzando la copertura economica e poi trovando la moto con la quale disputare le gare. Abbiamo acquistato la Ninja che ha utilizzato Razgatlioglu nel 2019 e ciò mi fa estremamente piacere, non solo perché performante, ma anche perché avremo il supporto tecnico della storica squadra di Manuel Puccetti. È una sfida che mi stimola, che affronteremo con grande entusiasmo e che ritengo propedeutica ad una possibile futura adesione al Mondiale Superbike.

Articoli che potrebbero interessarti