Tu sei qui

Pubblicità e Moto: non tutti gli spot vengono per nuocere!

Non tutti gli spot fanno arrabiare i motocilisti, come quello del filo interdentale Geldis. Ecco i più divertenti ed emozionanti degli ultimi anni

Moto - News: Pubblicità e Moto: non tutti gli spot vengono per nuocere!

Share


Le moto in TV, escludendo i bolidi della MotoGP o del WSBK, sono sempre più rare: sì, perchè i tempi d’oro del mercato sono finiti da un pezzo e le case produttrici non inondano più i media generalisti con gli spot a cui eravamo abituati negli anni ’90 o all’inizio del nuovo millennio.

Negli ultimi giorni tutti abbiamo visto lo “sforzo creativo” di Geldis, che ha avuto la brillante idea di mettere in scena una trappola “ammazza-motociclisti” con il suo nuovo filo interdentale, che ha fatto infuriare la comunità biker, la FMI e che per fortuna è stato finalmente rimosso.

Ma non tutti gli spot in cui le moto sono protagoniste fanno arrabbiare, ci sono anche quelli che riescono nell’interno: ovvero divertire e emozionare. Eccone 5 che hanno colto nel segno.

Aprilia – Real bikes for Real Men

Uno degli spot “Made in Italy” che hanno avuto più successo all’estero è sicuramente quello creato da Aprlia qualche anno fa. Un uomo di quelli “che non deve chiedere mai” dopo una notte di passione inizia la sua giornata.. a bordo di una moto per bambini. Al semaforo arriva una Dorsoduro e il messaggio è chiaro

.

 

Ducati e Shell –Salta in moto

Ormai è praticamente vintage questo spot, che passò nelle reti italiane nei primi anni ‘2000. Belle strade, un Monster 696 e una Ducatista che aspetta il suo fidanzato. Lui però arriva in scooter, proprio mentre il centauro a bordo del mostro bolognese si ferma nei paraggi: e il cambio di sella è questione di attimi.

.

Honda e Valentino Rossi

Sarebbe stato troppo facile per Honda sfruttare il suo miglior pilota (e attore niente male per chi ricorda gli spot dell’Aprilia RS 50) per pubblicizzare la gamma moto. Per questo lo hanno messo a bordo di una Civic Type-R e hanno lasciato che l’istinto da centauro facesse il resto. Nasce così uno spot divertentissimo dove il Dottore, che evidentemente non si fida delle 4 ruote, tira fuori il piede ad ogni stop

.

Kawasaki Ninja

Un altro sport che sicuramente non rientra nel politically correct è quello che ideò Kawasaki per il lancio della nuova gamma Ninja. Il protagonista è un trattore perché la moto neanche si vede, ma il velox parla chiaro: 236 km/h!

Coco Chanel – A Man’s World

Ci sono pubblicità dove le moto sono protagoniste, ma l’oggetto da pubblicizzare non c’entra nulla con i motori, come la campagna che qualche anno fa Chanel ha creato per il suo profumo. L’attrice Keira Knightley diventa così una spericolata biker che attraversa Parigi saltando scalini e staccando fortissimo a bordo della sua Ducati SuperSport 750, naturalmente con una boccetta di Chanel in tasca.

Articoli che potrebbero interessarti