Tu sei qui

MotoGP, Zarco re del venerdì a Barcellona, Morbidelli 2°. Marquez e Rossi in Q1

Il francese di Pramac svetta con la Ducati, Quartararo completa la prima fila virtuale. Bagnaia e Miller in Q2 come l'Aprilia con Aleix Espargarò. Valentino solo 19° e lontano

MotoGP: Zarco re del venerdì a Barcellona, Morbidelli 2°. Marquez e Rossi in Q1

Share


15:07 - Termina qui la nostra cronaca LIVE della FP2 MotoGP di Barcellona, grazie per averla seguita con noi. Restate sintonizzati su GPOne per tutte le dichiarazioni dei protagonisti direttamente dal paddock del Montmelò e ricordate il nostro Bar Sport di stasera alle 20:00. Sarà nostro ospite Francesco Guidotti, Team Manager di Pramac. Stay Tuned!

15:00 - Johann Zarco e la Ducati si prendono dunque questo venerdì di Barcellona, con il francese in grado di regolare le due Yamaha di Morbidelli e Quartararo. Ottima la prestazione dell'italiano se si considera che con la sua moto vecchia di due anni incassa oltre 12 km/h di distacco in rettilineo rispetto ai migliori. Bene la KTM, che si gode il 4° tempo di Brad Binder davanti a Bagnaia e Vinales, che fa un buon debutto con il nuovo capotecnico Galbusera. 

Jack Miller centra la Q2 grazie al 7° tempo, precedendo un grandioso Bastianini. Chiudono la top ten i fratelli Espargarò, con Aleix 9° davanti a Pol. Appena fuori dalla top ten Danilo Petrucci, 12° e fuori dalla lista dei qualificati per meno di un decimo di secondo. Luca Marini ha chiuso 13° alle sue spalle dopo essere anche incappato in una caduta. Oliveira, che per gran parte del turno era stato tra i migliori, non monta la gomma morbida e chiude 14° davanti a Marc Marquez.

Non è stato un venerdì facile per il campione spagnolo, che continua a soffrire moltissimo in sella alla propria Honda ed è stato battuto sia da Pol Espargarò che da Nakagami, con la consolazione di essere almeno davanti al fratello Alex. Male è andata anche a Joan Mir, unico pilota Suzuki in pista oggi e solo 16°. Altro pessimo venerdì per Valentino Rossi, che chiude in 19a posizione ad oltre un secondo e mezzo dai migliori. Speriamo che Valentino trovi presto il bandolo della matassa, perché vederlo arrancare a fondo classifica con una M1 ufficiale non è un bello spettacolo. 

14:56 - Zarco si prende il miglior tempo dopo una lotta furibonda con Morbidelli. Questa la classifica

14:54 - Bagnaia sale in 4a posizione. ZARCO batte tutti e va in testa alla classifica. Arriva poi Morbidelli, che gli strappa la prima posizione. Bandiera a scacchi, ma altri piloti stanno migliorando. 

14:53 - Binder spinge fortissimo e si prende il miglior tempo con un ottimo 1'39'662. Ottima prestazione per il pilota KTM. Oliveira è 5° con la RC16 gemella. Si migliorano tanti piloti, la classifica sta cambiando. 

14:51 - Vinales sale in seconda posizione. Ci sono tre M1 davanti a tutti, mentre Rossi resta 19° e lontano. 

14:50 - Gran tempo di Oliveira con gomma dura. La KTM si conferma in forma, ma Binder è appena fuori dalla top ten. 

14:49 - Joan Mir in pista con doppia morbida. Lo spagnolo non avrà compagni di squadra in questo weekend, visto l'infortunio di Rins. Oliveira si sta migliorando. 

14:46 - L'australiano della Ducati rientra ai box per cambiare gomma e tentare il time attack. Oliveira è in pista su doppia gomma dura. Entra in pista Vinales con la morbida al posteriore, vuole subito tentare il time attack

14:44 - Miller cerca di migliorare ma resta 14°. Gira a circa 8 decimi da Morbidelli. Nei primi due settori la Ducati è molto efficace, per poi perdersi nel T3 e T4. 

14:43 - Poco più di dieci minuti al termine della FP2, questa la classifica mentre i piloti si preparano a mettere gomme nuove e sfidare il cronometro.

14:42 - Cerca la concentrazione Bagnaia, che deve fare un bel giro per garantirsi l'accesso diretto alla Q2, almeno momentaneo. 

14:41 - Anche Quartararo non si migliora. Per adesso Morbidelli resta accreditato del miglior tempo, tra l'altro è stato l'unico a scendere sotto il muro del 1'40. 

14:40 - Ruoli invertiti in Yamaha, con Rossi a fare da lepre per Vinales, che però appare molto più veloce dell'italiano. 

14:38 - Vinales si migliora ma non abbastanza. In ogni caso ci sono tre Yamaha tra le prime 4 moto in classifica. La M1 sembra digerire perfettamente il Montmelò quest'anno. Le Ducati sono invece ancora arretrate. Aleix Espargarò con l'Aprilia è 9°. 

14:36 - Valentino Rossi si accoda a Maverick Vinales, probabilmente per sfruttare un traino per salire in classifica. Rossi adesso è 19°. 

14:35 - Le Ducati continuano a soffrire e l'unico pilota ad essere abbastanza efficace con la Desmosedici sembra Johann Zarco, che ora è 7° alle spalle di Joan Mir. Mancano circa 18 minuti, tra poco inizierà la vera e propria caccia al cronometro.

14:34 - Questa la classifica in questo momento, con Morbidelli sempre leader.

14:32 - Quasi tutti i piloti hanno già migliorato i tempi della mattinata. Petrucci in pista sta seguendo da vicino Zarco, prendendolo come riferimento per tentare di districarsi dalla 16a posizione in classifica. Lecuona al momento è molto più veloce, occupando la 10a posizione in classifica. 

14:31 - In questa fase Marc Marquez sta girando su un ritmo non esaltante, ma resta terzo in classifica di FP2. Lorenzo Savadori lo sta seguendo da vicino in pista. Il pilota Aprilia adesso è 18°.

14:29 - Morbidelli intanto continua a condurre la classifica davanti a Quartararo. Errore di Miguel Oliveira intanto, che sbaglia alla 10 e deve fare un lungo fuoripista. Nessun problema per il portoghese della KTM. 

14:27 - Continua il processo di 'conoscenza' tra Maverick Vinales ed il suo nuovo capotecnico Silvano Galbusera.

14:26 - Morbideli continua ad occupare l'ultima posizione nella classifica delle velocità massime. C'è una differenza di circa 12 km/h rispetto alle migliori Ducati, un distacco che è più contenuto per le M1 ufficiali

14:24 - Niente da fare per Miller, che perde moltissimo nell'ultimo settore e resta 14° pur avendo ottimi intertempi nei primi settori. I distacchi oggi sono minimi: tra il primo e il decimo, ovvero i qualificati alla Q2, passano meno di 4 decimi di secondo. 

14:23 - Piccolo svarione di Morbidelli alla prima staccata, che per fortuna non perde il controllo della propria M1 e fa un lungo. Miller si sta migliorando, ma al momento è solo 14°. Ducati leggermente in ombra. 

14:22 - Questa la classifica della FP2 al momento

14:21 - Si migliora anche Franco Morbidelli, che è il primo a scendere sotto il muro del 1'40! Morbidelli leader di classifica su Quartararo. Yamaha in vetta adesso a Barcellona.

14:19 - Fabio Quartararo gira forte e si prende il miglior tempo andando a lambire il muro del 1'40. Il francese adesso precede Marc Marquez, che ha segnato un ottimo riferimento in questo inizio di sessione. 

14:18 - Sono arrivate le immagini della caduta di Marini e sembra che sia tutto ok. Una scivolata nella via di fuga e nessuna conseguenza per il pilota italiano. 

14:16 - Caduto Luca Marini alla curva 4, per ora non ci sono immagini della caduta

14:15 - Pol Espargarò rompe gli indugi e segna un ottimo 1'40'146! Lo spagnolo sembra davvero aver finalmente preso le misure alla Honda, o almeno su questa pista sembra che il binomio funzioni alla grande. 

14:14 - Arrivani i primi riferimenti ed è Iker Lecuona il migliore al pronti via, piazzando la sua KTM in vetta alla classifica. Lo spagnolo difficilmente incasserà la conferma con Tech3 per la prossima stagione. 

14:13 - Arrivano notizie dalla clinica Dexeus del Dottor Mir, che ha sottoposto ad una operazione, riuscita con successo, Alex Rins. Presto Suzuki rilascerà un comunicato ufficiale al riguardo, ma almeno prendiamoci questa buona notizia. 

14:11 - Scatta la FP2 al Montmelò, Valentino Rossi tra i primi a scendere in pista

14:09 - Poncharal ai microfoni di SKY commenta il futuro di Tech3: "Sicuramente anche Danilo ha una opportunità con noi. Gardner sarà di certo uno dei due piloti, ma non abbiamo ancora preso decisioni per il suo compagno. Tutto il resto sarà deciso dai risultati, Remy avrà il miglior pilota disponibile come compagno. Non abbiamo il nuovo telaio perché KTM supporta 4 piloti, ma hanno portato due telai da collaudare ed uno è andato a Binder e l'altro ad Oliveira. Adesso ne stanno producendo altri anche per noi in Germania. Forse lo proveremo lunedì"

14:07 - Quartararo cerca la concentrazione nel box. Il francese adesso guida la classifica iridata con 24 punti di vantaggio su Zarco e Barcellona è una delle sue piste preferite. Potrebbe tentare l'allungo nel mondiale

14:05 - Benvenuti alla nostra cronaca LIVE della seconda sessione di prove libere MotoGP a Barcellona. La temperatura sembra leggermente inferiore rispetto a questa mattina, i tempi potrebbero crollare rendendo fondamentali questa FP2 per guadagnarsi l'accesso diretto alla Q2. 

Tutto pronto a Barcellona per la seconda sessione di prove libere della MotoGP. Stamattina ha brillato l'Aprilia che nelle mani di Aleix Espargarò ha segnato il miglior tempo confermando per l'ennesima volta quanto sia competitiva la RS-GP. Speriamo che anche Andrea Dovizioso si renda conto di quanto possa essere attraente l'idea di correre la prossima stagione in sella alla moto di Noale. 

E' andato forte stamattina anche Franco Morbidelli, secondo alle spalle di Aleix. Ma è forse Pol ad avere davvero colpito di più nella famiglia Espargarò. Il compagno di Marquez ha infatti centrato un'ottima terza prestazione cronometrica e la speranza è che questo possa davvero essere il primo segnale di un rapporto che va migliorando tra il pilota spagnolo ed una difficile RCV213.

Le Ducati stamattina non sono state brillanti, ma in ogni caso Zarco, Miller e Bagnaia sono già con un piede in Q2 grazie ai tempi di questa mattina. Più indietro Valentino Rossi, che ha chiuso 15°, mentre Marc Marquez si è fermato in 13a posizione. Il campione della HRC sta faticando molto più del previsto e forse le ottime prestazioni di Portimao avevano ingannato. Per Marc serve tempo, prima di tornare davvero il 'Magic' che tutti ricordiamo.

La nostra cronaca LIVE della FP2 scatterà alle 14:10, Stay Tuned!

Questa la classfica della FP1 MotoGP a Barcellona:

Articoli che potrebbero interessarti