Tu sei qui

Benelli TNT 899, la naked risorge in Cina. Per restarci?

Benelli ha presentato tredici anteprime mondiali: oltre alla tourer 1200 GT, la turistica carenata 600GC c'era anche la TnT 899 rivista nell'estetica.

Moto - News: Benelli TNT 899, la naked risorge in Cina. Per restarci?

Share


Tre notizie in una: Benelli al Motor Show di Pechino era presente con ben tredici modelli, tre dei quali erano anteprime mondiali e una di questa era il remake della Tornato naked Tre, meglio nota come TnT 899. Arriverà anche in Europa?

BENELLI HA FATTO TREDICI

Prosegue il processo di espansione di Benelli in Asia: infatti il marchio italiano è stato protagonista del salone di casa. Non stiamo parlando di EICMA 2021, previsto per novembre al centro espositivo di Rho-Pero a novembre ma del Motor Show di Pechino. Visto che il marchio pur essendo originario di Pesaro è di proprietà del colosso cinese Qianjiang Motor, l'esposizione fieristica di Pechino non può che essere il suo palcoscenico di casa, tanto che per l'occasione ha portato ben tredici modelli. Molti dei quali già in commercio in Italia ma tre erano novità assolute.

LE NOVITÀ

Le tre anteprime mondiali hanno riguardato la granturismo 1200GT, la sport tourer carenata 600GC e la riesumata TnT 899. La Benelli 1200GT aveva già fatto una prima apparizione, sempre in Cina al Chongqing Motor Expo, nel settembre 2020, e in questa versione conferma tutte le caratteristiche già anticipate. Motore tre cilindri in parte derivato dal potente 1.130 cc, portato a 1.209 cc e a una potenza di 134 CV.

La Benelli 600GC è una sport tourer carenata evoluzione della BN600GT. Caratterizzata esteticamente dall'ampio parabrezza regolabile elettricamente e dal triplo fanale, la versione esposta a Pechino era equipaggiata con il kit completo di borse rigide (due laterali e una posteriore) per affrontare lunghi viaggi.

I prezzi, già convertiti in Euro, sono rispettivamente di 12.800 euro e 7.390 euro.

IL RITORNO

Tra la 1200GT e la 600GC è spuntata la TnT 899, modello già venduto in Italia fino al 2016 che ora si ripresenta per il mercato cinese con una estetica rivista secondo i canoni attuali. Il motore è lo stesso, il tre cilindri da 899 cc che eroga 120 CV. Cambia leggermente il gruppo ottico che ora è a LED e guadagna un nuovo display TFT, mentre viene confermato tutto il resto, come per esempio lo scarico sotto il codino minimalista e il telaio a traliccio.

La naked pesarese è dedicata al mercato cinese, così come la 1200GT e la 600GC per altro e per il momento non si parla di un loro lancio anche su quello europeo. Cosa che sarebbe più facile per la granturismo, dato che il motore è più recente, mentre per le altre due ci sarebbero delle valutazioni sulla convenienza dell'omologazione alla normativa Euro 5, visto che sono motori meno recenti.

LE RIVALI

La Benelli TnT 899 quali rivali affronta in Cina? La KTM 890 Duke, il Ducati Monster, la Triumph Street Triple RS (anche se è un 765 cc) e la Yamaha XSR900 sono le principali. Fuori portata invece, per maggior cilindrata e potenza, la Triumph Speed Triple S e la Ducati Streetfighter V4, pur avendo qualche cm3 in più. Per il prezzo, difficile trovare un concorrente allineato, dal momento che il prezzo della Benelli Tnt 899 in Cina non è stato comunicato ma, visti quelli della 1200GT e delle 600GC, dovrebbe essere molto conveniente e inferiore a quello delle concorrenti.

CONTINUA IL RILANCIO DI BENELLI

Qianjiang Motor spinge sempre Benelli sul mercato asiatico e cinese in particolar, visto come marchio di livello superiore. In autunno scorso erano stati svelati i piani relativi all'intera famiglia di motori, e le tre novità corrispondono allo schema, mentre siamo ancora in attesa delle altre novità. Una, la sportiva da 500 cc è recentemente scappata al click dei paparazzi a due ruote, mentre siamo ancora in attesa dei modelli citati nei mesi scorsi, la TnT 600, la 600 RR e la più piccola della famiglia, la BN302R.

Articoli che potrebbero interessarti