Tu sei qui

Beta RR MY2022: a 2 e 4 Tempi, l'endurista è accontentato

A giugno nelle concessionarie, sono aggiornate in diversi particolari. La gamma enduro migliora anno dopo anno

Moto - News: Beta RR MY2022: a 2 e 4 Tempi, l'endurista è accontentato

Share


Nel 2020 Betamotor ha raccolto discreti risultati nei Campionati Enduro, ed anche per l'anno in corso, ci sono tutti i presupposti per far bene. "Tanto per dire", Steve Holcombe ha vinto il Mondiale Enduro 2, Enduro GP e gli Assoluti d’Italia nel 2020, mentre Brad Freeman ha vinto il Mondiale Enduro 3. Jonny Walker per il 2021 ha scelto Beta per portare ad un livello superiore le sue performance nell’enduro estremo... insomma ne vedremo delle belle. Sulla scia di questi successi, nascono le Betamotor RR 2T-4T MY 2022, moto che vedono una serie di importanti novità e che arrivano dopo la Betamotor XTrainer 2022.

Beta RR MY 2022: 8 modelli in gamma

Sia la gamma a 4T che quella a 2T, vanta aggiornamenti per motori e ciclistica. Per tutte abbiamo poi delle nuove grafiche che rendono le moto ancora più racing. Le enduro di Rignano sull’Arno, sono state dunque affinate per essere ancora più competitive. La gamma rimane composta da otto modelli diversi, ognuno con la propria personalità.

La gamma RR MY 2022, vede per tutti i modelli un monoammortizzatore posteriore che riceve delle nuove regolazioni in compressione che svincolano alte e basse velocità, arginando la possibilità che i due parametri possano influenzarsi e limitare la possibilità di personalizzazione del setting. Per la forcella sono state aggiornate le tarature, a tutto vantaggio, a detta del costruttore, della guidabilità e della precisione nell’utilizzo estremo. Inoltre quest’ultima ha un diverso colore dei foderi (frutto del processo di anodizzazione utilizzato). Come detto, le grafiche sono nuove, con una colorazione interamente in rosso.

RR 300 2T 2022

Entrando nello specifico, vediamo come cambiano, ad iniziare dalla RR 300 2T, che vanta un motore completamente rinnovato. Il cilindro è di nuova concezione ad alesaggio maggiorato ed è abbinato ad un nuovo pistone e ad una nuova valvola allo scarico. L'albero motore è caratterizzato da una corsa ridotta rispetto al modello precedente, infine, la testa del cilindro è anch’essa completamente nuova, studiata per creare un abbinamento perfetto con altre componenti e con la nuova candela all’iridio. Il silenziatore vede il diametro ridotto, aumentando così l’allungo e la pastosità del motore. La frizione è con molle a tazza, nuova, e che rende il comando di azionamento più morbido, oltre ad un innesto più efficace ed una coppia trasmissibile superiore. Tramite un intervento meccanico è possibile regolare il precarico molla su 3 posizioni, agendo sull’apposita ghiera. La centralina vanta poi un nuova mappa dedicata.

RR 250/125 2T 2022

Come per la 300 2T, la RR 250 2T vanta la nuova frizione con molle a tazza. Il precarico molla può essere adesso regolato su 3 posizioni diverse con una semplice intervento meccanico. Per la piccola RR 125 2T, invece, abbiamo una nuova testa cilindro e nuova valvola allo scarico. L'accoppiata che è stata realizzata tra queste due componenti dona una maggiore coppia ai regimi medio alti del motore, quelli dove il piccolo ottavo di litro Betamotor rende al meglio.

RR 4T 2022

Passiamo ora alla gamma 4T, che vede come novità principale la nuova centralina elettronica. Più sofisticata, è stata migliorata da un lato nella gestione delle mappe “dry/wet” e dall’altro nello sfruttamento del freno motore, al fine di godere a pieno delle potenzialità del motore. Il bottone per lo switch mappa rimane invece nella posizione tra il serbatoio della benzina e il cannotto di sterzo, punto facilmente accessibile ma al contempo riparato da colpi accidentali. Arriva poi una nuova trasmissione primaria più leggera su tutta la gamma 4T ed inoltre, anche questi modelli, come detto sono adesso dotati della nuova frizione con molla a tazza, regolabile su 3 livelli.

Articoli che potrebbero interessarti