Tu sei qui

SBK, Estoril: Redding e la Ducati conquistano la FP3, 2° Gerloff, 3° Rea

Scott piega l’americano di 120 millesimi, 5° Rinaldi seguito da Davies, Sykes, Locatelli e Rabat, 10° Razgatlioglu, fuori dalla top ten Bautista e van der Mark

SBK: Estoril: Redding e la Ducati conquistano la FP3, 2° Gerloff, 3° Rea

Share


È la FP3 del sabato mattina ad alzare il sipario sul sabato della Superbike. Nell’ultimo turno di libere a disposizione dei piloti, ci ha pensato Scott Redding a fare la voce grossa, portando la Ducati in vetta grazie al crono di 1’36”389. All’ultimo tentativo disponibile, l’alfiere Aruba ha piazzato la zampata vincente, scalzando dalla vetta Garrett Gerloff.

L’americano del team GRT si è dovuto arrendere per 120 millesimi, seguito dalla Kawasaki di Johnny Rea. Come si evince dalla classifica, i distacchi sono abbastanza ridotti, dal momento che in un secondo troviamo ben otto piloti.

Tra questi compare anche Michael Rinaldi, autore del quinto crono alle spalle della ZX-10RR di Alex Lowes. Nonostante il romagnolo accusi oltre otto decimi dalla vetta, alle sue spalle si inserisce la Ducati di Chaz Davies, poi la prima delle BMW, ovvero quella di Tom Sykes. Nella top c’è spazio anche per Andrea Locatelli e Tito Rabat, appaiati rispettivamente in ottava e nona posizione, mentre decimo Toprak Razgatlioglu, il quale incassa oltre un secondo.

Per l’occasione il turco ha preferito lavorare sul passo, evitando di andare alla ricerca del tempo a tutti i costi. Ieri Toprak è stato a dir poco impressionante, tanto da chiudere al comando le libere con l’obiettivo di imporsi oggi in gara.

Dietro di lui compare la BMW di Laverty, mentre Bautista e van der Mark non vanno oltre il 14° e 16° crono, separati da un secondo e mezzo dal riferimento di Redding. In fondo Ponsson, Cavalieri e Cresson.

Articoli che potrebbero interessarti