Tu sei qui

MotoGP, Rossi e Morbidelli studiano le 'forchette', aero-appendici di Dainese

Tre piccoli deviatori di flusso sulla protezioni in titanio posizionati sulle spalle della tuta sono state notate al Mugello e fanno assomigliare a supereroi Vale e Franco, ma servono veramente?

MotoGP: Rossi e Morbidelli studiano le 'forchette', aero-appendici di Dainese

Share


Michele Pirro due settimane fa ci ha confessato che lavorare sull'aerodinamica di una moto è difficilissimo, perché il pilota è parte integrante della moto. Per di più si sposta, con il corpo, in curva, ma anche in rettilineo, rendendo difficilissimi i calcoli degli ingegneri preposti allo sviluppo.

"Spesso si tratta di inezie, per questo motivo bisogna provare le evoluzioni assolutamente nelle stesse, identiche, condizioni atmosferiche e di pista, per poterne valutare gli effetti", ha puntualizzato.

Pensado a queste parole ci riesce difficile comprendere l'ultimo studio aerodinamico studiato per Valentino Rossi da Dainese.

"E' una cosa che hanno studiato Vale e Dainese, per ottimizzare l'aerodinamica della tuta", ha spiegato Morbidelli, che utilizza la stessa tuta e la stessa moto del pesarese.

Uno studio dei flussi attorno alle spalle? Probabile. Se cercate un nome per la mandrakata ed avete a mente gli ultimi utilizzati noi suggeriamo 'forchette'.

 

Articoli che potrebbero interessarti