Tu sei qui

MotoGP, Rossi: "Se al Mugello sarà bel tempo confermerò i progressi di Le Mans"

Qualche preoccupazione per Morbidelli dopo l'infortunio al ginocchio: "spero di essere nella migliore forma possibile, guidare al Mugello dà sensazioni diverse dalle altre piste"

MotoGP: Rossi: "Se al Mugello sarà bel tempo confermerò i progressi di Le Mans"

Share


Nonostante il team Petronas faccia base in Malesia, si può dire che il Gran Premio del Mugello quest’anno sarà una seconda gara di casa per lui. Avendo Valentino Rossi e Franco Morbidelli non potrebbe essere altrimenti, soprattutto perché il Dottore è il re della pista toscana, con 9 vittorie in carriera e 7 consecutive (dal 2002 al 2008).

In MotoGP, però, il passato conta poco e ora Valentino dovrà sfruttare la pista amica per tornare competitivo. Qualche segnale incoraggiante c’era stato in Francia, ma in gara (complice anche la pioggia) Rossi non aveva concretizzato quello di buono fatto vedere nelle prove.

A Le Mans ero stato in grado di lottare per posizioni migliori e stare nella Top 10, ma avevo sofferto con le condizioni miste di domenica. Mi sentivo meglio anche con la moto, quindi è stato un peccato che ci sia stata una gara confusa come quella - ricorda il Dottore - Speriamo che il tempo sarà più costante questo fine settimana al Mugello e saremo in grado di confermare i miglioramenti del test di Jerez”.

Naturalmente il circuito è fra i suoi preferiti.

È una pista fantastica e fortunatamente ho molti bei ricordi - continua -  È sempre speciale, quindi non vedo l'ora di essere lì, anche se è un peccato che non ci saranno tifosi sul circuito perché sono sempre grandi e ci danno un sacco di sostegno ed è sempre bello vederli in tribuna. È una grande pista, è il Gran Premio d'Italia, quindi non vedo l'ora di essere lì”.

Le sensazioni sono simili anche per Morbidelli, che però ha qualche cruccio dato dalle sue condizioni fisiche. In Francia il ginocchio (infortunato allenandosi al Ranch) aveva ceduto in una prova di cambio moto e la caduta in gara non è stata d’aiuto.

Spero di arrivare al Mugello questo fine settimana nella migliore forma possibile, dopo aver ricevuto alcune cure per il mio ginocchio - spiega Franci - Amo il Mugello: è una grande pista, piena di storia e ho alcuni bei ricordi lì. Le sensazioni che ho quando guido lì sono un po' diverse rispetto alle altre piste. E' meraviglioso tornare a correrci, dopo il mancato round dell'anno scorso, ma non sarà una gara normale perché non avremo i tifosi in pista a fare il tifo per noi. Non so cosa aspettarmi, ma non vedo l'ora di tornare e spero che la nostra moto continui ad andare bene e vedremo cosa succederà".

Articoli che potrebbero interessarti