Tu sei qui

SBK, Rabat: “Ho fatto zero punti, ma non è un weekend da buttare”

"Non avevo mai utilizzato le gomme da bagnato in Superbike. La caduta? Ho perso l’anteriore, quando ero più veloce dei piloti che mi precedevano”

SBK: Rabat: “Ho fatto zero punti, ma non è un weekend da buttare”

Share


Zero punti, è questo lo scorso di Tito Rabat in occasione del primo weekend di questa stagione ad Aragon. Un debutto amaro per lo spagnolo del team Barni nelle derivate, anche se per lui ci sono diversi aspetti incoraggianti.

Di sicuro, per un pilota come Tito, debuttare in un SBK in un weekend dove il meteo ha recitato la parte di protagonista, non è stata certamente cosa semplice. D’altronde è lui stesso ad ammetterlo, dal momento che ha dovuto rincorrere per tutto l’arco della tre giorni.

“Peccato – ha esordito Tito – siamo stati davvero sfortunati, perché oggi abbiamo incontrato pure la pioggia e durante l’inizio della stagione mai si era verificata questa cosa. Per la prima volta ho infatti utilizzato in gara le gomme da bagnato, nonostante nella Superpole Race non fosse la scelta giusta”.

Tito cerca però di tenere su il morale.
“ Questo non è un weekend da buttare, in Gara 2 abbiamo montato le intermedie e da metà gara fino alla caduta ero tra i più veloci in pista. Stavo spingendo perché sapevo che i piloti davanti a me erano più lenti, ma alla curva 1 ho perso l’anteriore e sono finito a terra”.

Il disappunto da parte sua è grande, ma non resta che guardare avanti e ripartire.
“Mi dispiace molto per il team di non essere riuscito a completare la gara di oggi, ma al di là della sfortuna sono convinto che il weekend ci sia servito per fare esperienza e essere pronto in vista della prossima gara a Estoril”

Articoli che potrebbero interessarti