Tu sei qui

SBK, Razgatlioglu: “Sono preoccupato per la gara, dopo dieci giri finisco la gomma”

“Al pomeriggio sembrava di guidare un’altra moto. Non riuscivo a fare le curve, tantomeno a frenare come volevo. Questa non è la mia pista”

SBK: Razgatlioglu: “Sono preoccupato per la gara, dopo dieci giri finisco la gomma”

Share


Toprak Razgatlioglu ha chiuso il primo venerdì della stagione in bellezza, tanto da centrare il riferimento nelle libere. Il pilota turco ha fatto la voce grossa in occasione delle FP1 del venerdì mattina, mentre al pomeriggio si è focalizzato sul passo gara, consapevole del fatto che fosse difficile fare meglio, visto tra l’altro l’aumento della temperatura.

Sotto questo punto di vista, nella mini simulazione gara svolta, l’alfiere Yamaha ha faticato non poco nel confronto con la concorrenza, tanto da accusare il degrado dello pneumatico.

“Stamani sono riuscito a essere da subito competitivo – ha esordito – le temperature erano basse e a fine turno sono riuscito a fare un bel tempo. In occasione degli ultimi test abbiamo apportato alcuni cambiamenti alla R1 e le sensazioni sono buone. Il problema è che al venerdì non ci sono punti in palio per il Campionato”.

Toprak spiega infatti cosa accaduto al pomeriggio.
“Purtroppo al pomeriggio ho sofferto nella simulazione gara, tanto che sembrava di girare con un’altra moto. Faticavo nelle curve, così come in fase di frenata, dato che con 48 gradi sull’asfalto non avevo grip. Facevo molta fatica, ma questo è accaduto anche ad altri piloti con la gomma posteriore. Dovremo lavorare su  questo aspetto in vista del sabato, in modo da migliorare e compiere un passo avanti”.

Di sicuro domani sarà fondamentale non commettere errori, nonostante il tracciato non sia di quelli tra i preferiti.
Aragon non è certamente la mia pista preferita e lo sappiamo, inoltre il tracciato non si adatta a quelle che sono le mie qualità. Abbiamo visto che Honda, Kawasaki e Ducati sono forti e qualora dovessimo arrivare sul podio sarebbe un ottimo risultato. Di sicuro la Superpole sarà fondamentale per partire il più possibile avanti”.  

Articoli che potrebbero interessarti