Tu sei qui

SBK, Aragon: Razgatlioglu e la Yamaha da paura nella FP1, 6° Rea, 11° Redding

In seconda posizione si inserisce la Ducati di Davies seguito da Gerloff e Lowes, 5° Rinaldi, 7° Sykes, 8° Haslam, 10° Bautista, 12° Rabat, 17° Locatelli

SBK: Aragon: Razgatlioglu e la Yamaha da paura nella FP1, 6° Rea, 11° Redding

Share


Toprak Razgatlioglu ha sparato il colpo nella FP1 di Aragon, fissando il riferimento in 1'49"952. Il turco è stato l'unico a scendere sotto il muro dell'1'40", tanto da precedere la Ducati di Chaz Davies. In terza posizione spicca poi un'altra Yamaha, ovvero quella di Garrett Gerloff, incalzato dalla Kawasaki di Alex Lowes. Nei primi cinque anche la Ducati di Rinaldi, mentre rimangono in ombra i big, i quali hanno prefertito lavorare sul passo. E' il caso di Rea, costretto ad accontentarsi del sesto crono, mentre Redding è addirittura 11° con un ritardo che va oltre il secondo. Alle sue spalle spicca Tito Rabat.

Nei primi dieci c'è poi  da registrare il 7° posto di Tom Sykes con la prima delle BMW, mentre ottavo Haslam, 10° Bautista. Tra le due Honda la BMW di van der Mark.

11:13 Occhio a Chaz Davies! Secondo il gallese e 308 millesimi da Toprak. Le altre Ducati rincorrono con Rinaldi quinto e Redding undicesimo, 13° Rabat.

11:12 Super Razgatlioglu! La Yamaha si prende il comando con il crono di 1'49"952. Il turco è l'unico ad abbattere il muro dell'1'50", mentre Rea è sesto.

11:11 Si inserisce in seconda posizione un super Gerloff con la Yamaha a soli 29 millesimi da Lowes

11:10 Colpo di reni di Rinaldi, che diventa terzo a 249 millesimi dalla vetta.

11:08 La sfida inizia ad accendersi con Tito Rabat che aggancia la decima posizione a otto decimi dalla vetta. 

11:05 Mancano esattamente dieci minuti al termine di questa FP1 del venerdì mattina con Alex Lowes che resiste al comando.

11:03 Rea e Redding stanno lavorando al momento in ottica gara, sfruttando la SCX e la SC0. Ricordiamo che lo scorso anno, con la SCX, Michael Rinaldi centrò la sua prima vittoria, mentre Scott Redding vinse la Superpole Race della domenica mattina. 

11:00 Dopo la prima mezz'ora Alex Lowes e la Kawasaki guidano il gruppo ad Aragon. Ecco di seguito la classifica della FP1 alle ore 11 locali.

10:55 Guadagna due posizioni Laverty, ora 14° alle spalle della BMW di Jonas Folger. 

10:54 Scende ora in pista Laverty che sigla il 16° crono al primo passaggio in 1'52"623 

10:50 Laverty, Cavalieri e Cresson: questri tre piloti sono gli unici ancora fermi ai box. Tredicesimo invece Tito Rabat, distante un secondo e tre decimi dal crono di Lowes. 

10:45 In pista al momento c'è solo Johnny Rea, mentre Scott Redding è rientrato ai box. Il britannico è nono, a 767 millesimi dalla vetta,  preceduto dalla Ducati di Davies e seguito da quella di Rinaldi. 

10:43 Dopo poco più di 10 minuti dal via la Kawasaki di Lowes guarda tutti dall'alto con il crono di 1'50"498. Rea è secondo a 336 millesimi dal compagno, poi compare la BMW di Tom Sykes. Quarto Razgatlioglu, seguito da Haslam e Gerloff, poi la Honda di Bautista. Locatelli è 13°, incalzato da Bassani e Nozane. 

10:41 Scott Redding compie un piccolo passo avanti, portandosi in ottava posizione davanti alla Ducati di Michael Rinaldi. Decimo posto invece per la Ducati di Davies.

10:40 Le Ducati si inseriscono in top ten con Michael Rinaldi autore dell'ottavo crono, mentre decimo Scott Redding.

10:35 Lowes in testa seguito da Rea a 157 millesimi, poi la BMW di Sykes separata di 8 millesimi dal Cannibale. In quarta posizione Haslam, poi Gerloff e Bautista. Redding e Rinaldi hanno compiuto un solo giro al momento.

10:33 1'50"955 è il riferimento fissato al momento da Alex Lowes con la Kawasaki

10:31 Michael van der Mark, con la BMW M 1000 RR è il primo pilota a scendere in pista nelle FP1 di Aragon.

10:30 FP1 al via ad Aragon! Tutte le moto in pista per il primo turno di libere.

10:20 Pronti a scendere in pista per la FP1 del venerdì mattina. Nel box Pederdini, Samuele Cavalieri ( a sinistra) scende in pista con la Kawasaki versione 2020, mentre Cresson ha l'ultima evoluzione.

10:10 Tra poco più di 10 minuti si scende in pista ad Aragon per la prima sessione di libere di questa stagione. Ai box le moto sono già pronte.

10:05 Oltre al portacolori Ducati, è stato poi interessante scambiare qualche battuta con Pere Riba, capotecnico di Johnny Rea, il quale ha mostrato il proprio disappunto per il taglio dei giri motore rimediato dalla Kawasaki tre giorni prima dell'inizio del Mondiale. Leggi QUI l'intervista completa a Pere Riba.

10:00 Come detto ieri è stata giornata di foto e interviste. Per l'occasione abbiamo avuto modo di parlare con Scott Redding, il quale ha parlato della sfida di questo 2021 contro Rea, ma anche della sua vita privata e tutto quello che riguarda i retroscena dell'avventura in SBK. Leggi QUI l'intervista al portacolori Aruba.

9:55 Tra mezz'ora si accenderaranno finalmente i motori al Motorland di Aragon. Come vi abbiamo anticipato la giornata è calda con temperature attorno ai 20 gradi. Per il fine settimana è previsto bel tempo, a differenza di quanto si diceva fino a pochi giorni fa con il rischio pioggia a tenere banco.  Intanto ieri è stata giornata di foto e interviste. Qua sotto ecco il tradizionale scatto di inizio stagione con tutti i piloti in griglia.

Ben trovati ad Aragon, dove alle 10:25 scatterà ufficialmente la stagione 2021 del Mondiale Superbike. Dopo un inverno caratterizzato dai test ora si inizia a fare sul serio con il primo round del nuovo anno in terra d’Aragona.

I riflettori sono ovviamente puntati su Johnny Rea e la nuova Kawasaki, che partiranno con tutti i favori del pronostico. Occhio poi al plotone Ducati, capitanato da Scott Redding, senza scordarsi delle Yamaha con i giovani Toprak Razgatlioglu e Garrett Gerloff. E che dire poi della Honda, chiamata a riscattare un 2020 dal retrogusto amaro, così come la BMW.

Ad Aragon splende il sole stamani, la temperatura si aggira al di poco sotto dei 20 gradi.

Articoli che potrebbero interessarti