Tu sei qui

Ducati Multistrada V4 Pikes Peak: beccata su strada - FOTO GALLERY

La tanto attesa e più sportiva versione della Sport Tourer (o crossover che dir si voglia) bolognese è praticamente pronta, ecco le prime foto spia

Moto - News: Ducati Multistrada V4 Pikes Peak: beccata su strada - FOTO GALLERY

Share


Beccata durante alcuni test di affidabilità su strada il muletto della futura Ducati Multistrada V4 Pikes Peak. Sembra che la crossover bolognese in versione più sportiva stia per arrivare, confermando la tradizione della casa emiliana iniziata con la Multistrada bicilindrica e che prosegue con anche con la V4, caratterizzata da un allestimento di alta qualità e un look che ne esprime l'attitudine alle competizioni.

QUASI PRONTA

La Ducati Multistrada V4 2021 è da poco arrivata nei concessionari di tutto il mondo e sta già facendo sentire la sua presenza all'interno della gamma del marchio bolognese, portando un aumento delle vendite nel primo trimestre. La Multistrada V4 ci aveva lasciato delle buone impressioni durante la nostra prima prova in occasione della presentazione stampa. Se la versione standard è più portata per le scoperte offroad, la versione S è rivolta al piacere di guida e del viaggio.

Ora manca lo step superiore che è rappresentato dalla versione Pike Peak, modello che prende il nome dalla famosa corsa su strada del Colorado e che celebra il dominio di Carlin Dunne tra il 2012 e il 2018. Della Ducati Multistrada V4 Pikes Peak ne avevamo parlato ancora a febbraio 2021 quando erano stati depositati i documenti all'EPA, mentre oggi arrivano le prima prove visive: un muletto della futura crossover sportiva è stato avvistato su una pista europea, sfoggiando cerchi in alluminio forgiato da 17 pollici e completo di sospensioni Öhlins completamente regolabili.

AKRAPOVIC O TERMIGNONI

Le foto spia rilevano solo il lato sinistro della Multistrada V4 Pikes Peak e non è possibile vedere quello con lo scarico. Tra gli accessori per personalizzarla c'è la possibilità di scegliere il silenziatore Akrapovic mentre tradizionalmente la Pikes Peak è dotata di un'unità Termignoni. Facile immaginare che la scelta venga riconfermata. Il muletto è camuffato, con la livrea non ancora definitiva ma completamente nera, nascondendo così le parti in carbonio.

La V2 per esempio aveva parafanghi, coperture laterali e parabrezza in carbonio e immaginiamo che la versione definitiva della Multistrada V4 Pikes Peak riprenda la solita colorazione ispirata alle corse, con lo schema cromatico rosso/bianco/nero. Il motore sarà sempre il Granturismo V4 da 1.158 cc da 150 CV assistito dalla moderna tecnologia Ducati, con un pacchetto di sistemi di assistenza alla guida che potrebbe essere parametrato a uno spirito più sportivo della Multistrada V4. Come ci ha abituato Ducati, da qui all'uscita della versione definitiva, aspettiamoci prossime novità.

Fonte: RideApart

Articoli che potrebbero interessarti