Tu sei qui

SBK, CIV Misano: duello incandescente tra Booth-Amos e Vannucci in SS300

L'inglese ha beffato sulla strategia il fiorentino come accaduto in Gara 1. Federico Caricasulo ha trionfato in una bagnata SS600, mentre in Moto3 e PreMoto3 hanno fatto festa Matteo Bertelle e Alberto Ferrandez

SBK: CIV Misano: duello incandescente tra Booth-Amos e Vannucci in SS300

Share


La conclusiva giornata del week-end del Campionato Italiano Velocità al Misano World Circuit Marco Simoncelli è stata condizionata dalle mutevoli condizioni metereologiche. Posticipata di qualche minuto la partenza della Superbike (QUI il pezzo relativo), nelle restanti quattro categorie sono stati ribaditi in buona parte i valori in campo mostrati ieri, ma le sorprese non sono di certo mancate. Le affermazioni odierne rispondono ai nomi di: Tom Booth-Amos in SS300, Federico Caricasulo in SS600, Matteo Bertelle in Moto3 e Alberto Ferrandez in PreMoto3. Ecco cosa è successo.

Booth-Amos beffa di nuovo Vannucci in SS300

La SuperSport 300 è singolare in quanto è assai complicato fare selezione sul resto del gruppo. Una tesi “smontata” in appena un singolo week-end dai medesimi protagonisti: Tom Booth-Amos e Matteo Vannucci (immortalati nella foto di apertura). Se il giorno precedente erano riusciti a scavare un solco di addirittura 17 secondi, quest’oggi sono scappati in fuga a suon di giri record. Una volta preso un margine rassicurante di vantaggio, i due se la sono giocata sino alla bandiera a scacchi, con l’inglese abile nel raggirare il fiorentino attraverso lo stesso identico modus operandi: sorpassarlo grazie alla scia nel tratto veloce dal Tramonto al Carro. Per il portacolori RT Motorsports by SKM-Kawasaki una doppietta significativa, ottenuta nelle vesti di wild card in preparazione al debutto nel Mondiale di categoria previsto settimana prossima, mentre per il baluardo Junior Team AG Yamaha PATA (malgrado la frustrazione della mancata vittoria) la consapevolezza di aver consolidato la leadership di campionato e aver mostrato tutto il proprio talento contro un avversario di caratura internazionale. La volata del terzo posto ha visto primeggiare ancora Hugo De Cancellis (Prodina Ircos Team), a discapito di Dorren Loureiro e Bahattin Sofuoglu (MotoXRacing). In settima posizione Harry Khouri, a quasi 18 secondi dalla vetta, a seguire Gabriele Giannini (Prodina Ircos Team) Leonardo Carnevali (Pedercini Corse), Giacomo Mora (Junior Team AG Yamaha PATA) e Mattia Martella (Prodina Ircos Team). Fuori dalla top-15 Emanuele Vocino (GradaraCorse PZ Racing), mai realmente competitivo questo week-end.

Classifica piloti: Matteo Vannucci 75 punti, Bahattin Sofuoglu 50, Emanuele Vocino 41.

I RISULTATI DI GARA 2:

Caricasulo trionfa in SS600

Unica classe del CIV ad aver gareggiato con gomme da bagnato, Gara 2 della SuperSport 600 si è rivelata una perfetta “royal rumble” da cui ne è uscito vincente Federico Caricasulo. Tornato tra le moto di media cilindrata in seguito alla negativa parentesi nel World SBK, il baluardo MotoXRacing ha centrato i primi 25 punti della stagione (riscattando l’errore di ieri..) gestendo alla perfezione la specifica Pirelli rain in parallelo al progressivo miglioramento delle condizioni dell’asfalto. Il sorpasso decisivo è giunto proprio all’ultimo dei 15 giri in programma, qualche metro prima la staccata del Carro nei confronti di Stefano Valtulini (Team Rosso Corsa), scivolato poco dopo in percorrenza curva, ma abile nel risalire sulla propria YZF-R6 e tagliare il traguardo in sesta posizione. Ne hanno approfittato Marco Bussolotti (Axon 7 Team) e Federico Fuligni (D34G Racing) per concludere al secondo e terzo posto, quest’ultimo sul podio a distanza di due anni dall’ultima volta. Alle loro spalle Andy Verdoia (Gomma Racing), in testa nei passaggi iniziali, ed un positivo Matteo Patacca (Bike Motor Racing Team). Non è andato oltre la settima posizione il leader di campionato Massimo Roccoli (Promodriver Organization), staccato di oltre nove secondi dalla vetta. Indietro, invece, Davide Stirpe (Extreme Racing Service) e Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero) rispettivamente in 11esima e 12esima posizione.

Classifica piloti: Massimo Roccoli 74 punti, Marco Bussolotti 59, Roberto Mercandelli 58.

I RISULTATI DI GARA 2:

Bis di Bertelle in Moto3

Un arrivo al cardiopalma, anzi al fotofinish, quello di Gara 2 della Moto3. Saltato l’appuntamento inaugurale del Mugello causa concomitanza con la Red Bull Rookies Cup, Matteo Bertelle ha replicato l’affermazione del sabato. Seppur ottenuta con maggiori difficoltà, il portacolori del Team Minimoto ha battuto per 6 miseri millesimi uno scatenato Zonta Van Den Goorbergh (D34G Racing), in grande forma sull’impianto di Santamonica. In terza posizione il primatista di campionato Elia Bartolini (Bardahl VR46 Riders Academy), tuttavia distanziato di ben 14 secondi dalla coppia di testa. Week-end da dimenticare per il compagno di squadra Alberto Surra, vittima di un problema tecnico sulla propria KTM mentre si trovava schierato sulla griglia di partenza: uno zero pesantissimo a cui va a sommarsi la caduta di Gara 1, adesso a -55 da Bartolini. In quarta posizione Pasquale Alfano (Protech Racing Team PRT), a precedere Alessandro Sciarretta (SGM Tecnic) e Biagio Miceli (Junior Team Total Gresini), penalizzato di un secondo dalla race direction per track limit.

Classifica piloti: Elia Bartolini 86 punti, Biagio Miceli 52, Pasquale Alfano 51.

I RISULTATI DI GARA 2:

Ferrandez dominatore incontrastato in PreMoto3

Per la terza volta in stagione, nella entry class del CIV ha risuonato la “Marcha Real”. Sempre più al comando del campionato, Alberto Ferrandez (Team Runner Bike) è sembrato averci preso gusto e, oltre alla vittoria di ieri, nel pomeriggio ha voluto ribadire tutto il proprio valore transitando sotto la bandiera a scacchi con sei secondi di vantaggio sugli inseguitori. In una manche conclusasi anzitempo in virtù del peggioramento del meteo, Flavio Massimo Piccolo (D34G Racing) ha pensato bene a tenere alta la bandiera tricolore con la seconda posizione finale, a precedere Vasilis Panteleakis (AC Racing Team). Ambedue sono stati agevolati dall’esclusione di Guido Pini (AC Racing Team) per irregolarità tecnica. Ai piedi del podio Edoardo Liguori (Team Pasini Racing), Cristian Basso (BucciMoto Factory) e Alessio Mattei (X Racing Phantom).

Classifica piloti: Alberto Ferrandez 95 punti, Riccardo Trolese 54, Flavio Massimo Piccolo 49.

I RISULTATI DI GARA 2:


Piloti e squadre del Campionato Italiano Velocità torneranno tra un mese e mezzo circa all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola per il terzo atto della stagione 2021 in data 3-4 luglio prossimi.

Articoli che potrebbero interessarti