Tu sei qui

Moto2, Le Mans: Warm Up bagnato, 1° Canet davanti a Manzi, 4° Bezzecchi

Anche Bulega e Vietti chiudono il turno in  Top 10. In Moto3 svetta Izdihar, 4° tempo per Migno, bene anche Fenati, Rossi e Nepa

Moto2: Le Mans: Warm Up bagnato, 1° Canet davanti a Manzi, 4° Bezzecchi

Share


Pioggia battente per il warm up dei piloti della Moto3 a Le Mans, che hanno così dovuto affrontare una pista praticamente allagata. In certe condizioni è semplice sbagliare e il primo pilota ad andare a terra è stato Adrian Fernandez (curva 2), seguito nel corso del turno da Antonelli (curva 12), McPhee (curva 14).

In condizioni così complicate, a fare la differenza è stao Andi Farid Izdihar. Il pilota del team Asia ha fatto segnare il miglior tempo in 2’02”818 facendo meglio di Pedro Acosta e Jeremy Alcoba. Anche Andrea Migno si è trovato a suo agio sul bagnato, mettendosi al 4° posto davanti a Salac e a Romano Fenati, mentre Riccardo Rossi e Stefano Nepa sono rispettivamente 9° e 10° dietro a Rodrigo e McPhee. Più indietro Foggia (21° alle spalle di Suzuki) e Antonelli, 25° dopo la caduta.

Da segnalare la presenza nel box Leopard di Artigas (22°), che ieri aveva saltato le qualifiche per accertamenti dopo una caduta, mentre Kunii non correrà oggi avendo rimediato una frattura alla clavicola sinistra.

Anche i piloti della Moto2 hanno dovuto fare i conti con un circuito molto bagnato in cui Stefano Manzi si è trovato alla perfezione, una sbavatura all’ultima curva dell’ultimo giro lo ha però costretto ad accontentarsi del 2° posto, dietro a Aron Canet, il migliore con il tempo di 1’55”338. Terzo tempo per Raul Fernandez davanti a Marco Bezzecchi e Sam Lowes, bene anche Nicolò Bulega in 6ª posizione, come Vietti (8°), fra di loro c’è Luthi. Baldassarri ha visto cancellare il suo giro migliore a cauda di una bandiera gialla ed è 12° dietro a Baltus, Roberts e Beaubier. Corsi è 18°, Di Giannantonio 21°, Arbolino 27° davanti a Dalla Porta e Marcon.

Qualche caduta anche nella Moto2: Arenas, Dalla Porta e Vierge sono andati a terra alla curva 4, Augusto Fernandez alla 14, come Tommaso Marcon e Navarro, mentre Garzo è caduto alla 3. Remy Gardner, invece, ha avuto un problema al comando del gas sulla sua Kalex, ha chiuso il turno°.

LE CLASSIFICHE

Articoli che potrebbero interessarti