Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: "Per Marquez l'holeshot è pericoloso? Forse il suo non funziona"

"Dal mio punto di vista aumenta la sicurezza e la stabilità della moto. In qualifica ho sbagliato la scelta delle gomme. Una rimonta? Pochi giri sull'asciutto, difficile trarre conclusioni"

MotoGP: Bagnaia: "Per Marquez l'holeshot è pericoloso? Forse il suo non funziona"

Share


Pecco Bagnaia in questo fine settimana ha già commesso due errori. Il primo ieri, con la caduta in FP2, che ha condizionato il suo turno e non gli ha permesso di entrare direttamente in Q2. Il secondo oggi, insistendo con la gomma morbida da bagnato, con il risultato che domani partirà dalla 16ª casella sullo schieramento.

Oggi abbiamo trovato condizioni strane - spiega il pilota della Ducati - In FP3 mi sentivo alla grande, guidavo bene, poi è diventato tutto più difficile. In FP4 ho faticato molto, avevo poco grip al posteriore”.

E in qualifica?
Ho sbagliato la scelta delle gomme, sarebbe stato meglio usare le medie. A volte possono capitare fine settimana come questo, bisogna rimanere concentrati e motivati e provare a riportarsi davanti”.

Hai qualche rammarico?
In qualifica sarei dovuto fermarmi e cambiare gomme, avevo surriscaldato il posteriore e faticavo in accelerazione. Nel primo settore avevo dato 4 decimi a Marini, ma li ho persi tutti, studierò i dati di Luca per capire cosa ha fatto di diverso da me. Comunque, visto la velocità che avevo in FP3 con le medie, avrei dovuto montarle subito, la pista si stava asciugando, ma in certi momenti non è semplice decidere”.

Domani partirai da dietro, l’holeshot potrà aiutarti?
Qua non è scontato usarlo perché è difficile disattivarlo in tempo per la prima curva. Deciderò sullo schieramento cosa fare”.

Marquez dice che è un sistema pericoloso.
Forse lo sostiene perché il loro non funziona troppo bene. Secondo me, al contrario, rende la moto più sicura perché quando lo attivi non è solo più veloce in partenza, ma anche più stabile e con meno tendenza ad impennarsi. Quando lo usi sei più sicuro”.

Sei pronto per una rimonta in stile Portimao?
Il fatto è che in Portogallo avevo lavorato tutto il fine settimana per la gara, qui no. Abbiamo potuto fare solamente pochi giri sull’asciutto ed è difficile trarre conclusioni. Sicuramente ci proverò, ma preferirei correre in condizioni di completo asciutto o bagnato, in caso di flag to flag sarà difficile decifrare cosa dirà il cielo”.

Articoli che potrebbero interessarti