Tu sei qui

CIV SBK: Mahias primo nella QP1 di Misano, pole provvisoria di Delbianco

Mahias in testa nella QP1, ma Delbianco guida il gruppo del CIV Superbike considerata l'assenza alle future gare del francese. Bene anche le CBR di Gabellini e Vitali, quarto Ruiu, quinto Pirro, 12esimo Mercado. Cinque piloti in due decimi

SBK: CIV SBK: Mahias primo nella QP1 di Misano, pole provvisoria di Delbianco

Share


L'operazione al braccio destro a causa della sindrome compartimentale non sembra averlo rallentato e, dopo le ottime prestazioni della mattinata, Alessandro Delbianco si è rivelato l'uomo da battere fermando il cronometro sul 1'35"751 al termine della sessione inaugurale di qualifiche del CIV Superbike al Misano World Circuit Marco Simoncelli. Seppur trattandosi di una prima posizione "virtuale" in virtù della presenza di Lucas Mahias (Puccetti Racing Team), il quale tuttavia non prenderà parte alle due contese del week-end, il portacolori DMR Racing si è tolto la soddisfazione di guidare provvisoriamente il plotone di coloro iscritti in pianta stabile al campionato in attesa della QP2 di domani.

Malgrado le temperature più basse rispetto al turno di prove libere, le CBR 1000 RR-R si sono confermate estremamente competitive in termini velocistici, monopolizzando la prima fila ipotetica dello schieramento. In tal senso, ne sono una dimostrazione la seconda posizione di Lorenzo Gabellini (Althea Racing), nel medesimo teatro dove nel 2020 conquistò il primissimo podio in carriera nella top class, e la terza di Luca Vitali (Scuderia Improve by Tenjob), a soli 70 millesimi dal compagno di marca. Considerato che in casa Honda manca addirittura dal 2008 (!!) nel contesto del campionato italiano, i presupposti per tornare al successo ci sono tutti.

Ha terminato in una positiva quarta posizione Gabriele Ruiu (BMax Racing Team) sulla M1000RR, alle sue spalle il pluri-campione di categoria Michele Pirro (Barni Racing Team) in 1'35"981, rallentato dal traffico proprio nel giro buono. Escluso Mahias, salta all'occhio il distacco contenuto della top-5, racchiusa in appena due decimi. Buon sesto posto di Ayrton Badovini (CherryBox 24 Guandalini Racing), in netta crescita in seguito al problematico avvio di stagione in terra toscana.

Arrancano nuovamente nelle retrovie le tre RSV4 del Team Nuova M2 Racing: settimo Flavio Ferroni a quasi un secondo da Delbianco, ottavo Alex Bernardi e 11esimo Riccardo Russo. Nel mezzo si sono inserite le Panigale V4-R del Broncos Racing Team di Lorenzo Zanetti e Agostino Santoro, apparse meno incisive del previsto. Soltanto 12esimo Leandro 'Tati' Mercado, al debutto sulla Fireblade dotata della centralina MoTec, chiamato all'ultimo minuto da DMR Racing a sostituire il convalescente Alessandro Andreozzi. Chiude la classifica Michael Canducci (Penta Motorsport).

Nelle restanti categorie del Campionato Italiano Velocità, pole provvisorie di: Niki Tuuli (MV Agusta Corse Clienti) in SS600, Matteo Bertelle (Team Minimoto) in Moto3, Matteo Vannucci (Junior Team AG Yamaha PATA) in SS300 e Alberto Ferrandez (Team Runner Bike) in PreMoto3.

I protagonisti del CIV Superbike torneranno sull'impianto di Santamonica domattina alle 10 per la seconda sessione di qualifiche, alle 14:20 la partenza di Gara 1 dal pronostico alquanto imprevedibile. Dati alla mano, si prospettano 15 passaggi di gruppo, senza esclusione di colpi, sulla stessa falsariga del Mugello.

I RISULTATI DELLA QP1:

Articoli che potrebbero interessarti