Tu sei qui

SBK, Il CIV Superbike fa tappa a Misano per il secondo round del 2021

Grazie alla doppietta del Mugello, Michele Pirro guida la classifica. Honda in netta crescita, Luca Vitali cerca la prima vittoria in carriera. Inseguono Aprilia, BMW e Suzuki. Sabato e domenica le gare

SBK: Il CIV Superbike fa tappa a Misano per il secondo round del 2021

Share


Archiviato l’appuntamento inaugurale all’Autodromo del Mugello, questo fine settimana il Campionato Italiano Velocità si appresta a disputare il secondo atto della stagione 2021. Nuovamente articolata sui canonici sei round, i protagonisti del CIV Superbike si sfideranno lungo i 4.226 metri del Misano World Circuit Marco Simoncelli. Un tracciato ricco di storia nonché affascinante che, vista l’introduzione della centralina unica MoTec, renderà ulteriormente imprevedibile il pronostico sulla stessa falsariga del mese scorso. Tante le tematiche d’interesse, a partire da Michele Pirro ansioso di bissare la doppietta ottenuta in terra toscana, passando per la Honda a caccia di un successo che manca oramai dal 2008 (!!).

Pirro comanda

Cambiano le condizioni tecniche, le moto, gli avversari, ma non il “succo del discorso”: Michele Pirro è e resterà l’uomo da battere. Seppur con maggiori difficoltà del previsto complice la mancanza di riferimenti in gara della MoTec (che tuttavia ha favorito lo spettacolo..), le due vittorie del Mugello hanno proiettato il portacolori del Barni Racing Team in cima alla classifica a punteggio pieno (50). Nel medesimo teatro dove nel 2020 iniziò il periodo nero funestato da cadute e problemi tecnici, voltata pagina, adesso la volontà è di confermarsi nel tentativo di raggiungere il quinto alloro di categoria. Apparso di gran lunga la miglior Panigale V4-R nel precedente round, cercano il riscatto i compagni di marca del Broncos Racing Team, Lorenzo Zanetti e Agostino Santoro, dal ritmo alquanto altalenante.

Occhio alle Honda

Correva l’anno 2008 quando un certo Norino Brignola (campione CIV SBK 2005 e 2009) coglieva l’ultimo successo della Casa di Tokyo nella top class del campionato italiano, guarda caso proprio nell’impianto di Santamonica. Passata un’epoca, i presupposti per vedere il proprio ritorno sul gradino più alto del podio, tramite la CBR 1000 RR-R, ci sono tutti. Assoluta rivelazione della iniziale doppia contesa del 2021, l’obbiettivo di Luca Vitali (Scuderia Improve by Tenjob) è sfatare tale tabù. Ampiamente competitivo nei test disputatisi qualche giorno or sono, l’originario di Rimini ha la concreta possibilità di centrare la prima affermazione in carriera e, al contempo, rubare lo scettro dalle mani di Pirro: quale miglior modo se non tra le mura di casa. A dimostrazione dell’ottimo feeling tra Fireblade e MoTec, potrà inserirsi nella mischia anche Lorenzo Gabellini (Althea Racing Team), fresco del terzo posto in Gara 2 al Mugello. Da tenere sotto osservazione le prestazioni del DMR Racing con Alessandro Delbianco e Alessandro Andreozzi, entrambi reduci da operazioni: il primo causa sindrome compartimentale, il secondo vittima di una caduta sulla moto da cross.

Aprilia insegue

Apparso meno incisivo del previsto, il Team Nuova M2 Racing (detentrice del titolo) vorrà ripetere quanto di buono fatto in Gara 1, in particolar modo con Flavio Ferroni, secondo sul traguardo. Malgrado la RSV4 stia facendo fatica ad adattarsi alle prerogative della MoTec, questo week-end è lecito aspettarsi un rilancio considerate le differenti caratteristiche del circuito (in Toscana aveva sofferto specialmente in termini di velocità di punta..), così come i team-mate Riccardo Russo e Alex Bernardi. Il ragionamento va ampliato altresì alla BMW M1000RR, presente con Ayrton Badovini (CherryBox 24 Guandalini Racing) e Gabriele Ruiu (quarto in Gara 2, ma unico alfiere del BMax Racing Team in virtù dell'assenza di Francesco Cocco), e alla Suzuki GSX-R 1000 con Michael Canducci (Penta Motorsport). Da ricordare che, soltanto giovedì e venerdì, scenderà in pista Lucas Mahias sulla Ninja ZX-10R del Puccetti Racing Team.

Il programma

Rigorosamente a porte chiuse, le ostilità avranno luogo già dalla giornata di domani con le prove libere di apertura della tappa numero due. Gara 1 prevista sabato alle 14:20, Gara 2 alle 14:50 di domenica.

Classifica piloti: Michele Pirro 50 punti, Luca Vitali 36, Flavio Ferroni e Lorenzo Zanetti 24, Alessandro Andreozzi 20, Agostino Santoro e Alex Bernardi 17, Lorenzo Gabellini 16, Riccardo Russo 14, Gabriele Rui e Ayrton Badovini 13, Alessandro Delbianco e Michael Canducci 10.

Articoli che potrebbero interessarti