Tu sei qui

MotoGP, Petrucci spera nell'amuleto di Le Mans: "la pista giusta per progredire"

Danilo sta faticando per adattarsi alla KTM ma potrebbe vedere un raggio di sole sulla pista in cui ha vinto lo scorso anno. E anche la pioggia può aiutarlo

MotoGP: Petrucci spera nell'amuleto di Le Mans: "la pista giusta per progredire"

Share


Negli ultimi anni cambiare moto in MotoGP non è affare semplice. Lo aveva dimostrato Jorge Lorenzo e anche Danilo Petrucci sta provando sulla sua pelle quanto possa essere lungo il periodo di adattamento. Il ternano, inoltre, ha avuto la sfortuna di salire sulla KTM nel momento in cui Michelin ha deciso di togliere dalla disponibilità delle gomme l’anteriore preferita della RC16. Anche Binder e Oliveira, vincitori lo scorso anno sulla moto austriaca, stanno faticando e per il pilota di Tech3 è ancora più dura.

Nelle ultime due gare è riuscito a raccimolare qualche punto, ma con distacchi pesanti (superiore ai 20 secondi quello della gara di Jerez). C’è però un raggio di sole nel futuro prossimo di Danilo, rappresentato dalla pista di Le Mans. Il circuito della Sarthe è sempre stato suo amico, l’anno scorso aveva conquistato una vittoria con la Ducati e anche nel 2019 e nel 2018 era riuscito a salire sul podio.

I test di lunedì scorso a Jerez per Petrucci sono stati utili per lavorare sulla KTM: “devo imparare a fare quello che mi dice la mia moto” aveva commentato a fine giornata. A Le Mans potrà dimostrare di avere imparato la lezione. A venirgli in aiuto potrebbe anche essere la pioggia, considerato che le previsioni per il fine settimana sono molto incerte e che Danilo è sempre stato un mago sull’acqua.

"Sono molto felice di tornare a Le Mans - dice il Petrux - Questo posto riserva sempre bei ricordi per me, è una pista che mi piace molto. Negli ultimi anni sono stato sul podio lì, l'anno scorso ho vinto la gara. Prima di tutto, è la gara di casa della mia squadra e abbiamo bisogno di tutte le nostre forze per lottare per le prime posizioni. Immagino che Le Mans sia una buona opportunità per fare progressi e lottare più vicino ai primi. Non vedo l'ora di essere di nuovo sulla mia moto in uno dei miei circuiti preferiti”.

Articoli che potrebbero interessarti