Tu sei qui

SBK, BSB: Iddon prima della pioggia nel day 2 a Snetterton, sorprende BMW

Il portacolori VisionTrack PBM Ducati in testa nella seconda giornata di test del British Superbike, bene anche il compagno di marca Tommy Bridewell in seconda posizione. Terzo Danny Buchan, cinque BMW in top ten

SBK: BSB: Iddon prima della pioggia nel day 2 a Snetterton, sorprende BMW

Share


Il meteo non sembra voler lasciare un minimo di respiro al British Superbike, ma dopotutto ci troviamo nel Regno Unito come si suol dire. Superata una convulsa quanto inutile giornata inaugurale di test ufficiali a Snetterton, sede del secondo atto del "BSB Test Tour 2021" (organizzato direttamente dal promoter MSVR in avvicinamento alla tardiva partenza della stagione), quest'oggi la pioggia e le basse temperature hanno nuovamente stravolto i programmi lavorativi di squadre e piloti, i quali hanno avuto a disposizione appena due sessioni da mezz'ora ciascuna per macinare chilometri utili. Ciononostante non sono mancati i verdetti, alcuni piuttosto interessanti, a cominciare da una Ducati in grande forma con Christian Iddon e Tommy Bridewell, passando per una BMW apparsa decisamente in palla con addirittura cinque moto in top ten.

Iddon e Bridewell guidano il gruppo

Complice uno scroscio d'acqua a pochi minuti dalla bandiera verde della sessione conclusiva, che di fatto ha impossibilitato i protagonisti della top class a scendere in pista, buona parte dei migliori riferimenti (per quel che possano valere..) sono stati ottenuti nella seconda. Da sempre considerato favorevole alle caratteristiche della quattro cilindri di Borgo Panigale, l'ex aeroporto della RAF (Royal Air Force) ha esaltato la Panigale V4-R. Nello stesso tracciato dove nel 2020 ha ottenuto la prima vittoria in carriera nel BSB, Christian Iddon si è dimostrato l'uomo da battere in entrambi i turni odierni disputati sull'asciutto. Seppur con condizioni dell'asfalto non propriamente ottimali, il portacolori VisionTrack PBM Ducati ha fermato il cronometro dapprima sul 1'51"328 e successivamente sul 1'49"162, a circa due secondi dal record in 1'47"143. Alle sue spalle il compagno di marca Tommy Bridewell (Oxford Racing MotoRapido), staccato di soli 166 millesimi, a dimostrazione di quanto detto in precedenza. In tutto questo, complice la caduta di settimana scorsa a Silverstone, il Campione in carica Josh Brookes (VisionTrack PBM Ducati) ha preferito non correre rischi inutili e rimettersi a pieno in seguito all'operazione al mignolo contuso.

Impressiona BMW

Se le prove sul "corto" di Silverstone sono servite principalmente per sgrezzare la tanto attesa M1000RR, l'aria gelida della contea di Norfolk ha messo in luce le potenzialità del modello di ultima generazione della Casa bavarese. Competitive fin dal mattino, nell'unica sessione degna di nota le moto dell'Elica hanno sbalordito in modo positivo. Danny Buchan (SYNETIQ BMW by TAS) ha concluso in terza posizione a 298 millesimi dalla vetta, quarto Kyle Ryde (unico alfiere presente del Rich Energy OMG Racing complice l'assenza forzata di Bradley Ray, ancora in fase di recupero..), quinto Peter Hickman (FHO Racing, nella foto), settimo Andrew Irwin (SYNETIQ BMW by TAS) e ottavo Xavi Forés (FHO Racing) a poco più di sei decimi. "Sono solo test" (oltretutto in situazioni mediocri..), tuttavia, se queste sono le premesse, si prospetta un 2021 interessante..

Gli altri

Frutto di un regolamento tecnico in grado di equiparare le prestazioni, anche in questa circostanza si trovano nove piloti racchiusi in appena sette decimi. Sesta posizione per Glenn Irwin (Honda Racing UK), mentre Ryan Vickers (RAF Regular & Reserve) e Lee Jackson (FS-3 Racing) alla guida della Ninja ZX-10R 2021 hanno completato la top-10. Indietro il mattatore dei test di Silverstone, Jason O'Halloran (McAMS Yamaha), 14esimo con quattro giri all'attivo nella session 2. Peggio è andata al compagno di squadra Tarran Mackenzie, caduto alla Nelson. Discorso analogo per Joe Francis (iForce Lloyd & Jones BMW), scivolato alla Palmer e trasportato al centro medico per accertamenti. Domani il BSB avrà ulteriori tre sessioni da mezz'ora ciascuna, inframezzate da turni riservati alle categorie di contorno, sperando in un clima clemente che possa garantire riferimenti maggiormente indicativi.

LA COMBINATA DEL DAY 2:

Articoli che potrebbero interessarti