Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: "Marquez in difficoltà nelle curve a destra, tornerà competitivo"

"L’ho passato dopo quattro giri, poi sono andato lungo in curva 7 e mi sono rimesso dietro. Oggi ho fatto un errore sciocco in curva 2. Sono andato lungo e inserendo la moto il piede mi è rimasto incastrato nel freno dietro".

MotoGP: Bastianini: "Marquez in difficoltà nelle curve a destra, tornerà competitivo"

Share


Enea Bastianini, caduto nel corso del decimo giro del GP, ha provato a riprendere parte alla gara, ma dopo due giri è stato costretto al ritiro. L’italiano ha dichiarato di aver commesso un errore sia tecnico in partenza, sia dal punto di vista emotivo nella foga di provare a recuperare posizioni importanti.

“Oggi purtroppo ho fatto un errore in curva 2. Sono andato lungo e quando ho inserito la moto il piede mi è rimasto incastrato nel freno dietro, poi automaticamente l’ho premuto. Devo dire che ero veloce. Nel warm up ho dimostrato di essere vicino, avrei potuto fare bene. Domani ci saranno i test, vedrò se riuscirò a confermarmi veloce”.

Domani nei test hai intenzione di lavorare su qualcosa in particolare?
“In realtà su nulla di particolare. Dovrò lavorare sulla mia posizione in sella perché sento che mi muovo troppo e non sono stabile. In questo modo creo dei movimenti sulla moto un po’ troppo frequentemente in quasi tutti i punti. Lavorerò su quello principalmente”.

Oggi come è andata la partenza?
“Male! La partenza è da rivedere”.

Una volta che ti sei trovato in gara, hai pensato di aver fatto la scelta sbagliato con la soft?
Io mi ci sono trovato bene. Questa mattina ho usato la soft durante tutto il turno e non ho avuto nessun calo importante, quindi ho pensato che sarebbe andata bene fino alla fine della gara. Non ho potuto dimostrarlo, purtroppo”.

Al di là della caduta è stato un fine settimana positivo?
“Sì. In qualifica ho fatto un passo avanti. Pensavo che il giro veloce sarebbe uscito da solo e che poi il passo sarebbe calato. Questa mattina invece sono stato competitivo e riuscivo a fare dei buoni giri senza sbavature. Stava uscendo fuori una bella gara, avevo appena ripreso Marquez”.

Sei dispiaciuto ancora di più visto che avevi una buona occasione?
“Posso dire di essere contento. Ho commesso un errore sciocco, forse per la troppa foga di voler stare davanti”.

Quali sono le tue impressioni sul risultato delle Ducati ufficiali? Pensi sia vero che Jerez non è una pista favorevole alla Ducati in generale?
“Fino a ieri hanno faticato un po’ tutte le Ducati. Questa mattina, essendoci meno vento, sembrava che tutti riuscissimo ad essere più competitivi. È stato possibile sfruttare la potenza della moto senza troppi movimenti. Le ufficiali sono andate molto forti, io ho fatto un buon passo avanti e forse Zarco è il pilota che è rimasto più allineato. Le ufficiali hanno fatto una bella gara. Gli ultimi giri sono riuscito a vederli dal box”.

Come è stato trovarsi Marc davanti?
“L’ho passato dopo quattro giri, poi sono andato lungo in curva 7 e mi sono rimesso dietro. L’ho visto guidare bene anche se era evidente che faceva più fatica a guidare a destra rispetto che a sinistra. Non l’ho visto troppo in difficoltà, già dalle prossime gare tornerà competitivo”.

Articoli che potrebbero interessarti