Tu sei qui

MotoGP, Zarco: "Quartararo è stato impressionante, non devo far scappare le Yamaha"

"Penso che ci sia la possibilità di fare meglio quindi voglio sfruttare a pieno il potenziale della Ducati. Io e Pecco abbiamo uno stile molto diverso però cercherò di replicare la sua staccata"

MotoGP: Zarco: "Quartararo è stato impressionante, non devo far scappare le Yamaha"

Share


Johann Zarco scatterà dalla sesta casella della griglia di partenza, domani, al via del Gran Premio di Spagna. Il francese del team Pramac sarà chiamato ad effettuare una buona partenza, dalla seconda fila, per evitare di far scappare Fabio Quartararo e le altre Yamaha.

Sono contento per la qualifica – ha esordito Zarco – sarà una seconda fila importante. Sembra come se mi trovassi vicino a qualcosa di molto importante ma non poi non fossi in grado di raggiungerlo. È difficile! – ha poi aggiunto – Dovrò continuare a lavorare con la squadra e trovare delle soluzioni. La moto funziona bene quando ce n’è bisogno e per questo sono contento di questo giro. C’è la possibilità di fare meglio, lo so. Quindi voglio sfruttarla ed utilizzare a pieno il potenziale della moto”.

Il numero 5, archiviato il discorso delle qualifiche, ha spostato le sue attenzioni sulla gara, ammettendo che il principale avversario del GP di Spagna di domani sarà la Yamaha di Quartararo.
“La cosa più importante sarà essere costanti. Bisognerà sfruttare il vantaggio della seconda fila e fare una bella partenza con la Ducati per avere una bella lotta. Sarà fondamentale non lasciar scappare le Yamaha. Fabio ieri è andato molto forte ma oggi ha fatto un enorme passo avanti in termini di velocità, è stato impressionante. Se domani io, Pecco e Jack riuscissimo a fermare le Yamaha allora sarebbe una buona domenica”.

Johann ha mostrato infine particolare affinità con le parole spese ieri da Bagnaia. Pecco infatti ha fatto notare che la Ducati staccando forte nel momento dell’inserimento in curva, permette di sfruttare la velocità.
Penso che sarebbe una buona scelta cercare di replicarlo. Avendo questo vantaggio con la Ducati c’è la possibilità di faticare meno anche con le gomme usate. Potrebbe essere una cosa intelligente, cercheremo di impostare l’assetto della moto in quel modo. Io ho uno stile di guida molto differente da quello di Pecco. Però sì, staccare forte potrebbe aiutarmi a trovare la chiave giusta”.

Articoli che potrebbero interessarti