Tu sei qui

Spagna, esperimenti al semaforo: moto e scooter in pole position

Si inizia a Madrid. Moto in testa al semaforo rosso con una zona riservata alle due ruote a ridosso dell'intersezione. Arriverà anche in Italia?

Moto - News: Spagna, esperimenti al semaforo: moto e scooter in pole position

Share


Dalla Spagna arriva una notizia estremamente interessante, che questa volta non interessa l'abbigliamento moto (sono stati introdotti i guanti obbligatori da poco), bensì degli esperimenti per evitare che moto e scooter procedano a "zigzag", e per far trovare loro uno spazio riservato dietro la linea rossa del semaforo ove solo loro possono fermarsi. Dietro, le automobili, così da smaltire il traffico, consentire alle due ruote di rischiare meno ed evitare che i mezzi stessi restino fermi incolonnati, inquinando di più. A lanciare la cosa, in fase di studio, il Comune di Madrid.

Come potete vedere dalle immagini, secondo il sindaco della capitale spagnola Jose Luis Martinez-Almeida, questo tratto di strada "test", che consta di circa 70 metri, vedrebbe la corsia di destra, fino al semaforo, una sorta di preferenziale. Questo eviterebbe agli utenti delle due ruote di prendere rischi tra le auto incolonnate, aperture di sportelli "accidentali" ed eventuali danni a carrozzerie e specchietti delle auto al passaggio delle moto, con relative problematiche.

Il sindaco ha così dichiarato: “La moto è vantaggiosa, se è elettrica lo è ancora di più specialmente per una città come Madrid in cui ci sono 10 milioni di spostamenti ogni giorno e dove è necessario un modello di mobilità più economico in termini economici e finanziari”. Sembrerebbe un progetto estremamente interessante che potrebbe essere poi allargato al resto della città, almeno nei punti più congestionati dal traffico. Anche nel nostro Paese potrebbe fare comodo nelle metropoli come Milano o Roma, dove sono in molti ad utilizzare le due ruote per qualsiasi tipo di spostamento. Pensiamo a quanti incidenti si potrebbero evitare...

Articoli che potrebbero interessarti