Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: "Posso essere ancora più forte a Jerez"

Ducati all'attacco nel quarto GP della stagione, Pecco: "Mi sento molto a mio agio con la squadra". Miller: "Le prime gare del 2021 sono state difficili per me, ma ora sto meglio"

MotoGP: Bagnaia: "Posso essere ancora più forte a Jerez"

Share


Si avvicina il quarto appuntamento della stagione MotoGP visto che questo weekend i piloti saranno impegnati per il Gran Premio di Spagna da Jerez de la Frontera. Come per molte squadre presenti nel paddock, anche per il team Ducati questo è un appuntamento cruciale perché dopo le piste “particolari” del Qatar e di Portimao, finalmente le moto 2021 potranno misurarsi anche su un tracciato più classico. 
Bagnaia approccia il Gran Premio forte del suo secondo posto in classifica generale, e cercherà di fare del suo meglio per riportare Ducati sul gradino più alto del podio a Jerez, traguardo che manca dal 2006 quando a vincere fu Loris Capirossi. 

“Dopo il secondo posto conquistato nell’ultimo appuntamento di Portimão, dove nel 2020 avevo sofferto molto, arrivo al GP di Spagna carico e determinato – ha detto Pecco - Lo scorso anno ero stato molto competitivo a Jerez e quest’anno sento di poter essere ancora più forte anche se, ovviamente, bisognerà vedere come si svilupperà questo fine settimana. Mi sento molto a mio agio con la squadra e stiamo facendo davvero un ottimo lavoro assieme, perciò sono fiducioso di poter fare un’altra bella gara domenica”.

Chi invece dovrà provare a migliorare decisamente i propri risultati è Jack Miller che al momento occupa la 12° posizione nella classifica mondiale con soli 14 punti all’attivo. Jack non è sembrato il pilota determinato visto nel finale della scorsa stagione, forse l’aspetto mentale dell’avere un team ufficiale sulle sue spalle o l’infortunio e la conseguente operazione per sindrome compartimentale lo hanno frenato in queste prime uscite del 2021. Fatto sta che l’australiano deve ritrovare in fretta la via maestra.
“Sono davvero molto entusiasta di tornare a correre a Jerez, una pista dove lo scorso anno ero stato molto competitivo chiudendo quarto nel GP di Spagna – ha detto - Le prime gare del 2021 sono state piuttosto difficili per me, ma il mio feeling con la Desmosedici è ottimo e dopo l’operazione all’avambraccio destro non ho più avuto problemi di “arm pump” durante il fine settimana. Sento perciò di essere nella condizione di poter disputare una buona gara domenica”.

 

Articoli che potrebbero interessarti