Tu sei qui

SBK, British Superbike 2021: a Silverstone il via del 'BSB Test Tour'

Da domani, piloti e squadre del British Superbike scenderanno in pista sul layout 'National' di Silverstone per la primissima due giorni di prove della stagione in vista del debutto di fine giugno

SBK: British Superbike 2021: a Silverstone il via del 'BSB Test Tour'

Share


Superata una lunga pausa invernale, per certi versi insolita, il British Superbike torna (finalmente..) in azione in occasione dei primissimi test pre-season. Organizzato dal promoter MSVR e definito meglio come “BSB Test Tour”, quattro sessioni spalmate su altrettanti circuiti, piloti e squadre della terra d’Albione avranno l’opportunità di prendere confidenza e affinare il set up delle moto a partire da domani. Sul layout ‘National’ di Silverstone andranno in scena due importanti giornate di collaudo in vista del debutto stagionale previsto il 25-27 giugno prossimi.

Si riaccendono i motori

Di fatto, le ostilità sull’impianto ubicato nei pressi della contea di Northamptonshire rappresentano l’iniziale banco di prova del 2021, nonché confronto diretto tra gli usuali protagonisti della top class del campionato d’oltremanica. Rispettate a pieno le direttive vigenti, le quali vietavano l’utilizzo di moto in configurazione BSB dal 1 gennaio al 12 aprile, la settimana scorsa alcune formazioni hanno alzato definitivamente il sipario sulla futura stagione. Il Team VisionTrack PBM Ducati (grande favorito) ha completato un giorno di prove a Knockhill, in cui il Campione in carica Josh Brookes (nella foto principale) ha sfruttato l’occasione per sfoggiare il numero #1 sul cupolino della propria Panigale V4-R. Discorso analogo per il Team SYNETIQ BMW by TAS, sceso a Kirkistown con Danny Buchan e Andrew Irwin nel tentativo di macinare chilometri utili alla messa a punto della inedita M1000RR.

Oltre al notevole interesse nei confronti delle compagini citate in precedenza, l’attenzione sarà rivolta anche alla Ninja ZX-10R 2021, attesa all’esordio tra le mani di Lee Jackson e il talentuoso Rory Skinner (Campione 2020 British SS600) nel Team FS-3 Racing. Il tutto senza dimenticare i progetti già assestati quali McAMS Yamaha con Jason O’Halloran (vice-campione 2020) e Tarran Mackenzie e il tridente Honda Racing UK formato da Glenn Irwin-Ryo Mizuno-Takumi Takahashi. Tuttavia, frutto di un regolamento tecnico in grado di equiparare le prestazioni, le sorprese sono sempre dietro l’angolo e nessuno può sentirsi tagliato fuori (vedi i vari MotoRapido Oxford Racing, TAG Racing, Buildbase Suzuki, Rich Energy OMG Racing e FHO Racing). 28 baluardi attualmente confermati allo start e la possibilità di raggiungere quota 30 tramite le due wild card consentite in ogni singolo appuntamento, numeri impressionanti a conferma dell’ottimo stato di salute del British Superbike. 

ENTRY LIST TEST (clicca QUI)

Il programma e la novità SCX

A sei mesi di distanza dalla finalissima di Brands Hatch, quindi, il BSB si appresta a ripartire con i test sul “corto” di Silverstone. Seppur nuovamente a porte chiuse (ma le prove di Oulton Park e Donington Park dovrebbero tenersi con il pubblico, a dimostrazione della positiva campagna vaccinale in atto nel Regno Unito..), la due giorni prevede un totale di otto sessioni da 40 minuti ciascuna, alternate dai turni riservati alle cosiddette categorie di contorno.

Non solo nuove moto, perché nel 2021 si assisterà al debutto dello pneumatico Pirelli SCX al posteriore, introdotto nel World Superbike dal 2019. In tal senso, gli alfieri del BSB disporranno della specifica “super morbida” già da domattina, anche se non nel week-end di gara del 10-12 settembre prossimi sul medesimo tracciato.

GLI ORARI UFFICIALI (un'ora di differenza rispetto all'Italia):

Articoli che potrebbero interessarti