Tu sei qui

Il Covid-19 ha trasformato le moto classiche in beni d’investimento

Come orologi di lusso e immobili: le moto sportive degli anni ’80 e ’90 stanno diventando ricercatissime. E i prezzi lievitano

Moto - News: Il Covid-19 ha trasformato le moto classiche in beni d’investimento

Share


L’ultimo anno, a causa del lockdown, ha sicuramente limitato il chilometraggio dei motociclisti di tutto il mondo.

Noi abbiamo ingannato l’attesa con le Dritte di OmniMoto.it, ma c’è chi al posto di cercare serie TV e film dedicati alle moto ha preferito regalarsi un gioiellino.

Dal Regno Unito infatti arriva un allarme singolare: con il Covid-19 il prezzo delle maxi-stradali anni ’80 e ’90 è letteralmente lievitato a causa delle sempre più frequente richiesta.

Superbike "trading"

La dinamica l’ha spiegata bene un manager di Extreme Trading, società specializzata nella vendita all’asta di moto d’ogni epoca.

Ciaràn Pierrin ha infatti commentato ai colleghi di MCN che “Un sacco di ragazzi si sono ritrovati con un sacco di tempo da occupare e poche occasioni per spendere i soldi guadagnati lavorando, e questo ha dato il via al fenomeno”.

Anche la finanza mondiale sembra aver favorito l’interesse verso le moto classiche: “I tassi d’interesse particolarmente bassi spingono le persone a investire in beni materiali, e ormai le moto rare e ricercate rientrano pienamente nella categoria”.

Al momento il trend potrebbe essere relegato al Regno Unito, ma che l’interesse attorno alle maxi-stradali “attempate” sia più vivo che mai lo conferma il successo di community virtuali tutte italiane, o anche i numeri dei nostri Perché Comprarla Classic. Forse quello che cambia tra noi e gli appassionati d’Oltremanica è il portafogli.

Le più vendute

Naturalmente il gusto e il senso di nostalgia guidano acquisti del genere, quindi non c’è una vera e propria classifica delle più amate.

Tra i colpi più frequenti ci sono sicuramente le Suzuki RG in varie cilindrate ma rigorosamente 2 tempi, un istant-classic come la Honda CBR900RR Fireblade, ma anche chicche come Yamaha R7 a basso chilometraggio o Magni Australia.

La regina incontrastata però, capace di superare anche i confini geografici, è l’Aprilia RS 250, in assoluto la più cercata dai collezionisti durante l’ultimo anno.

Articoli che potrebbero interessarti