Tu sei qui

Honda CB400F e CB400X, presentate la naked e la crossover facili per tutti

Al salone dell'auto di Shanghai Honda ha presentato le nuove CB400F e CB400X, adatta al mercato asiatico composto prevalentemente da moto di medio-piccola cilindrata.

Moto - News: Honda CB400F e CB400X, presentate la naked e la crossover facili per tutti

Share


Nel mercato motociclistico asiatico, una moto da 500 cc è considerata come una di grande cilindrata, troppo grande per i neopatentati ai quali sono precluse. Honda allora ha pensato di rimediare presentando la versione ridotta delle sue CB, naked e crossover: al salone dell'auto di Shanghai ha appena svelato la CB400F e CB400X, che sono l'esatta copia di loro stesse, solamente con un motore più piccolo, giusto per i giovani asiatici o per i motociclisti che cercano una modo non esasperata, efficiente, facile da usare sia in città che per percorsi più lunghi.

Sorelle diverse

Le Honda CB500F e CB500X sono pensate per il mercato europeo, le caratteristiche naked e crossover di media cilindrata, facili da usare e pensate per motociclisti inesperti ma anche più abili ex smanettoni, alla ricerca di una moto facile da usare per districarsi nel traffico cittadino, risolvendo le tipiche problematiche relative ai tempi di percorrenza e al parcheggio.

Ma se sono moto buone non lo sono per altri, cioè i motociclisti asiatici: ci sarà un motivo per cui le moto in circolazione da 500 cc e oltre sono rare. Tra costi e burocrazia (non come noi, ma anche loro devo fronteggiare questi aspetti) le moto da mezzo litro in sù sono poco appetibili, perché richiedono una patente diversa e costi di gestione maggiori.

Ecco perché la maggior parte dei modelli in circolazione arriva al massimo a 400 cc: patente più facile da conseguire, costi più bassi e così sono molto diffuse motociclette tra i 250 e i 400 cc, leggere, facili da usare, sia da strada che offroad, poco pretenziose ma in quando a efficienza e affidabilità, seconde a nessune. Per questo stanno arrivando nel mercato cinese le nuove Honda CB400F e CB400X, dirette discendenti delle versioni da 500 cc con le quali condividono gran parte della componentistica, ma dalla capacità ridotta.

Naked e croosover in dettaglio

Per sapere come sono fatte le due Honda CB, basta conoscere le caratteristiche delle sorelline maggiori: motore bicilindrico da 399 cc da 44 CV invece dei 48 CV della naked e della crossover da 471 cc, dalle quali prendono le rispettive dotazioni ciclistiche.

La CB400F è equipaggiata con un disco anteriore flottante da 320 mm con pinza a 2 pistoncini e un posteriore da 240 mm con pinza a singolo pistoncino e sistema ABS a due canali. Il reparto sospensioni è composta da una forcella da 41 mm e da un ammortizzatore, entrambi regolabili. I cerchi in alluminio da 17 “montano pneumatici da 120/70 davanti e 160/60 dietro.

Le differenze con la CB400X sono minime: ha un disco da 310 mm, una ruote anteriore da 19” con gomma da 110/80 e una posteriore da 17” con pneumatico da 160/60. Entrambi i modelli sono rivolti esclusivamente al mercato asiatico e per ora è escluso un loro approdo nel mercato europeo.

Articoli che potrebbero interessarti