Tu sei qui

SBK, CIV Superbike, Lucas Mahias in testa nella QP1, riscossa Ducati

Dietro al francese, le tre V4-R di Michele Pirro, Agostino Santoro e Lorenzo Zanetti. Le Honda meno incisive sul giro secco, mentre in seria difficoltà le RSV4 di Nuova M2 Racing. Domani Gara 1

SBK: CIV Superbike, Lucas Mahias in testa nella QP1, riscossa Ducati

Share


La sessione inaugurale di qualifiche del CIV Superbike all’Autodromo del Mugello ha posto in primo piano un intenso duello a distanza tra moto diametralmente opposte dal punto di vista elettronico. Wild card d’eccezione, Lucas Mahias ha ottenuto il miglior tempo in 1’50”805. Seppur trasparente ai fini della graduatoria di sabato e domenica, il portacolori Puccetti Racing Team si è tolto la soddisfazione di guardare tutti dall’alto, proseguendo il proprio processo di adattamento ancora alla guida di una Ninja ZX-10R “ibrida” .

Ottenuto nel primissimo giro utile a propria disposizione, e dopo aver scavato un solco di addirittura sette decimi, col prosieguo dei minuti il resto del plotone ha saputo avvicinarsi in modo significativo al francese. Superate le problematiche registrate in mattinata, Michele Pirro (Barni Racing Team) ha saputo rifarsi con gli interessi nel time attack: seconda posizione a soli 181 millesimi di ritardo, un dato che testimonia la bontà del progetto MoTec. La sorpresa odierna risponde al nome di Agostino Santoro, terzo, campione in carica National Trophy 1000 e assolutamente in palla sulla Panigale V4-R del Broncos Racing Team.

In quarta posizione Lorenzo Zanetti, beffato dal compagno di squadra per 30 miseri millesimi, a completare il pacchetto di mischia Ducati. Alle sue spalle Luca Vitali, rigenerato dal passaggio alla rinnovata Scuderia Improve by Tenjob, però meno incisivo rispetto al turno di prove libere. Non hanno brillato neanche le altre CBR 1000RR-R, apparentemente acerbe quest’oggi sul giro secco, ma pur sempre il punto di riferimento in termini di velocità di punta. Vedi Alessandro Andreozzi (DMR Racing) in sesta posizione, peggio è andata a Lorenzo Gabellini (Althea Racing Team) e Alessandro Delbianco (DMR Racing) in ottava e nona. Nella QP2 di domani cercheranno in ogni modo di migliorare.

E le Aprilia? Flavio Ferroni (Nuova M2 Racing) si è inserito in settima posizione, già oltre il secondo di ritardo dalla vetta. Nelle retrovie le due RSV4 di Riccardo Russo e Alex Bernardi, rispettivamente al 12esimo e 13esimo posto. Un inizio decisamente in salita per la formazione detentrice del titolo, mai competitiva fino a questo momento. A chiudere la top-10 Ayrton Badovini (CherryBox24 Guandalini Racing).

Nelle restanti categorie, un pimpante Phillip Oettl (Puccetti Racing Team) in pole position provvisoria in SS600, il nipote d’arte Bahattin Sofuoglu (MotoXRacing) in SS300, Alberto Surra (Bardahl VR46 Riders Academy) in Moto3 e Cesare Tiezzi (AC Racing Team) in PreMoto3. Domattina i protagonisti del Campionato Italiano Velocità torneranno in azione sulle colline toscane per le QP2, nel pomeriggio in programma Gara 1.

LA CLASSIFICA DELLA QP1:

Articoli che potrebbero interessarti