Tu sei qui

MotoGP, Valentino Rossi: "Marquez è già veloce come prima dell'infortunio"

VIDEO - "Sul giro secco mi sono trovato nei guai e sul passo non sono troppo costante. Non bisogna pensare su quale pista potrò essere competitivo, ma a migliorare domani"

MotoGP: Valentino Rossi: "Marquez è già veloce come prima dell'infortunio"

Share


Valentino Rossi deve sperare che il buon giorno non si veda dal mattino, perché la prima giornata di prove a Portimao è stata avara di soddisfazioni per lui. Il 15° tempo a 1”2 da Bagnaia sembra lo specchio di una crisi di cui fatica a trovare l’uscita. Come già successo in Qatar, le Yamaha del team ufficiale sono stabilmente in nella parte nobile della classifica mentre quelle Petronas arrancano nei bassifondi.

Il Dottore ha cercato di analizzare la situazione, sforzandosi di vedere il bicchiere mezzo pieno: “nel turno del mattino abbiamo trovato condizioni difficili, con l’asfalto metà umido e metà asciutto, e alla fine il mio tempo non è stato male - ha spiegato - Quelle del pomeriggio sono state prove più normali e il ritmo non era cattivo, però ho avuto troppi alti e bassi, ho commesso degli errori e ho trovato traffico, ma non sono stato abbastanza costante”.

Il peggio è arrivato al momento di dare il time attack: “non sono andato molto forte - ha ammesso - Ho provato a usare la gomma morbida all’anteriore e mi sono trovato nei guai, la mia posizione non è fantastica”.

Eppure Valentino aveva individuato l’arrivo in Europa come il momento della svolta.

“Chiariamo, avevo detto che in Europa sarebbero arrivate piste che conosco bene, ma non è il momento di pensare ai circuiti ma a guidare bene e trovare fiducia - ha sottolineato - Quello di Portimao non era stato un GP facile per me lo scorso anno, anche se in gara ero riuscito a fare dei buoni giri. A Jerez potrebbe andare meglio? Bisogna pensare a domani, non alla prossima pista”.

Quindi Rossi è tornato a parlare del Portogallo.

Questa non è una pista facile, ma vale per tutti. Qui serve una moto stabile, soprattutto nelle frenate in discesa, ma sono dettagli non stravolgimenti - ha spiegato - Semmai oggi ho trovato un grip non fantastico, l’asfalto era sporco, ma la situazione migliorerà nei prossimi giorni. Sono già abbastanza contento del mio setup, devo solo migliorare in frenata e poi chiarirmi le idee sulle gomme”.

Rossi non ha potuto non rispondere a una domanda sul ritorno di Marquez, che ha avuto anche l’occasione di vedere da vicino in pista al mattino.

Mi aspettavo che andasse forte e mi sembra fisicamente in forma - la sua opinione - L’ho visto guidare in qualche curva e mi è apparso essere veloce come prima dell’infortunio, senza dubbio è molto competitivo”.

Articoli che potrebbero interessarti