Tu sei qui

CIV SBK, divorzio a sorpresa tra Andrea Mantovani e Tutapista Corse

Mantovani: "Non avevamo le basi per essere competitivi, preferisco concentrarmi sul Mondiale MotoE". La squadra padovana non si è neanche presentata al giovedì di prove al Mugello, Sandra Stammova sconsolata a giro nel paddock

SBK: CIV SBK, divorzio a sorpresa tra Andrea Mantovani e Tutapista Corse

Share


Come un fulmine a ciel sereno, proprio a ridosso del primo appuntamento stagionale del CIV Superbike al Mugello. Di comune accordo, si sono separate anzitempo le strade di Andrea Mantovani e del Team Tutapista Corse. Il Campionato Italiano Velocità perde così uno degli usuali protagonisti, gettando un’ombra preoccupante sul futuro della formazione capitanata da Fabrizio Biasion, tuttora assente nel giovedì di prove libere organizzato da Promoracing.

Problemi di fondo

Dai trascorsi nel CIV 125 Grand Prix, CIV SuperSport e Stock 600 ed Europeo SuperStock 1000, oltre all’impegno nella Coppa del Mondo di MotoE tra i ranghi del Team Gresini, quest’anno l’originario di Ferrara avrebbe dovuto gareggiare nella SBK tricolore con la medesima struttura per la terza volta consecutiva. Malgrado l’apporto della nuovissima BMW M1000RR, durante le tre sessioni di test invernali qualcosa non ha funzionato: Non avevamo le basi per essere un minimo competitivi, di conseguenza ho preferito rinunciare (alludendo in qualche modo allo sviluppo della centralina MoTec, grande novità del 2021), queste le parole di amarezza del 26enne, il quale credeva fortemente nel progetto. ‘Chiusa una porta, si apre un portone’. Persa l’occasione di mettersi ulteriormente in mostra nel CIV sulla falsariga di quanto accaduto nell’ultimo quadriennio, ad Andrea Mantovani non resta più soltanto che concentrare ogni sforzo sulla inedita avventura nella serie elettrica, in cui ha già avuto modo di esordire nelle prove in terra spagnola a Jerez de la Frontera.

Vicenda Stammova

E adesso cosa succede? Tanti dubbi e timori avvolgono il Team Tutapista Corse, oramai presenza fissa della top class (fino ad oggi..). Emblematico il caso della povera Sandra Stammova, seconda portacolori della squadra, giunta sul tracciato toscano e costretta a gironzolare sconsolata in divisa per il paddock, limitandosi esclusivamente a guardare i colleghi in azione. In attesa di comunicazioni ufficiali in tal senso, al momento appare assai ardua la presenza della compagine padovana alle due gare del week-end. Se queste sono le premesse, la stagione non inizia di certo nel migliore dei modi.. 

Articoli che potrebbero interessarti