Tu sei qui

MotoGP, Martín: "Sarà fantastico avere così tanta potenza su queste montagne russe"

"Il mio approccio domani sarà lo stesso che avevo nella prima gara in Qatar, sono un rookie. Cercherò di essere sempre nella top 10, è un obiettivo realistico. Magari in gara ci saranno delle sorprese"

MotoGP: Martín: "Sarà fantastico avere così tanta potenza su queste montagne russe"

Share


I protagonisti del Gran Premio di domenica sono atterrati in Portogallo. Jorge Martín in seguito al terzo posto nel GP di Doha, durante la sua seconda gara di sempre in classe regina, ha i riflettori puntati addosso. Lo spagnolo, nonostante gli ottimi risultati conquistati in Qatar, è però deciso a rimanere con i piedi per terra. Il pilota del team Pramac, infatti, si dichiara concentrato sugli obiettivi che si era prefissato ad inizio stagione puntando, come prima cosa, a conquistare il titolo di miglior rookie dell’anno.

Sarà un fine settimana difficile, non è una pista semplice - ha tenuto a precisare subito Jorge - Domani forse potrebbe piovere, quindi sarà ancora più difficile capire l’assetto della moto. Questa è una pista in cui l’elettronica gioca un ruolo importante, ogni parte della pista è diversa e sarà difficile. Mi approccerò alla gara da rookie, cercando di entrare nella top 10 in ogni prova”.

Lo scorso anno come ti sei trovato su questo tracciato? Ti è piaciuto?
“È stato impressionante, anche perché era la mia prima volta qui. Sto pensando già a domani mattina e come lavorare con la MotoGP perché penso che mi piacerà molto correre qui. Avere molta potenza su queste montagne russe sarà fantastico. Sono pronto”.

Qual è il tuo obiettivo per domenica? Dopo il terzo posto in Qatar le tue aspettative sono cresciute?
“Il mio approccio domani sarà lo stesso che avevo nella prima gara in Qatar. Sono un debuttante, cerco di imparare il più possibile e cercherò di essere il migliore dei rookie, magari nella top 10, il mio obiettivo è abbastanza realistico. Cercherò di rimanere concentrato e magari in gara arriverà anche una sorpresa”.

Durante la gara, in frenata, ti sei scontrato con Fabio perché aveva la gamba fuori, è stato per via del tuo stile di guida?
“È stata la prima volta in cui mi sia mai successo. Ho messo una gamba fuori durante la frenata e Fabio era molto vicino. Abbiamo entrambi frenato nello stesso punto e questo è il motivo per cui ci siamo toccati. In quel momento non me ne ero accorto, ho sentito solo la moto che si è mossa parecchio. Comunque, il mio piede sta bene”.

Sarà la prima gara in classe regina che disputerai contro Marc Marquez. Hai ancora più motivazione di prima pensando di batterti anche contro di lui?
“No, la motivazione è la stessa. Sono contento di poter essere in pista con lui perché è il pilota che ha fatto di più la differenza negli ultimi anni”.

Articoli che potrebbero interessarti