Tu sei qui

MotoGP, Quartararo: "Mi sono tolto un peso: vincere con la Yamaha ufficiale"

"In Qatar ci sono riuscito ed ora posso concentrarmi ancora di più sul mio lavoro". Vinales: "A Portimao nel 2020 ero andato forte a fine gara, lavorerò per farlo fin dall'inizio"

MotoGP: Quartararo: "Mi sono tolto un peso: vincere con la Yamaha ufficiale"

Share


Il campionato MotoGP 2021 è iniziato nel segno del team ufficiale Yamaha che, con Vinales e Quartararo, ha vinto i primi due GP della stagione in Qatar, ed ora vuole continuare in Portogallo la sua striscia positiva. 
Quartararo nutre grandi speranze sebbene nella scorsa stagione a Portimao non abbia brillato chiudendo il suo weekend in 14° posizione. Attualmente il francese è secondo in classifica generale con 36 punti, gli stessi di Vinales. 

“Vincere la seconda gara a Doha è stato fantastico – ha detto - Ora che ho vinto la mia prima gara con il team ufficiale sento come mi fossi tolto un peso. Ora sento di potermi concentrare ancora meglio su quello che mi aspetta. L'anno scorso ho avuto una gara difficile sul circuito di Portimao. È diverso da tutte le altre piste, ma questo lo rende anche interessante. Sono molto curioso di vedere se questo fine settimana potrò essere veloce come lo sono stato in Qatar”.

Come detto, al secondo posto della classifica generale del campionato insieme a Quartararo c’è il suo compagno di squadra Vinales che ha vinto la gara d’esordio della stagione ed ha chiuso 5° il secondo weekend di Losail. Lo scorso anno lo spagnolo ha chiuso in 11° posizione la gara di Portimao ma è certo di poter migliorare il suo risultato del 2020 in questo fine settimana. 

“Non vedo l'ora che arrivi questo weekend di gara – ha detto - Mi piace molto la pista di Portimao, è una sfida. L'anno scorso non ho finito in alto come volevo, ma in realtà mi è piaciuta quella gara, perché questa pista ha molti punti dove si può sorpassare. Questo tipo di circuito mi piace e nel 2020 ho avuto un buon ritmo verso la fine, quindi mi concentrerò per essere sicuro di ritrovare quelle sensazioni già dall’inizio della corsa”. 

Articoli che potrebbero interessarti