Tu sei qui

Moto Guzzi 100 anni: il Club ACI Storico celebra il centenario

Il Club ACI Storico celebra i cento anni di Moto Guzzi girando l'Italia, puntando sull'amore degli italiani per l'aquila di Mandello.

Moto - News: Moto Guzzi 100 anni: il Club ACI Storico celebra il centenario

Share


Tutti i motociclisti italiani – e non solo – amano Moto Guzzi, è un marchio leggendario dell'industria motociclistica italiana. L'ammirazione e il rispetto per l'aquila di Mandello del Lario valicano i confini nazionali, sia per i suoi trascorsi nelle competizioni nella prima metà del secolo scorso, e per i suoi modelli che hanno fatto la storia. Le celebrazioni del suo centenario non potevano rimanere limitate al paese di origine, ma devono essere portate – e trasportate, come si trasportano uno spirito e i valori – in giro per l'Italia.

Così nasce l'iniziativa del Club ACI Storico per rendere omaggio a un marchio leggendario e alle sue moto.

Moto Guzzi tour

Se il motociclista non riesce andare a Mandello per festeggiare i 100 anni di Moto Guzzi, allora Mandello va dal motociclista insieme ad alcune delle sue moto, grazie al Club ACI Storico che organizza una serie di eventi, in collaborazione con il il marchio dell’aquila.

Il centenario di Guzzi passa attraverso modelli che affascinano ancora adesso, vittorie, personaggi e avventure che hanno contribuito a costruire un mito del motociclismo.

Per celebrarlo come merita, Club ACI Storico dedica una mostra itinerante, portando la storia di Moto Guzzi in diverse città italiane.

Un modo per celebrare, raccontare e far conoscere una vicenda unica, attraverso le motociclette più rappresentative che hanno intrecciato la loro storia con la crescita industriale e sociale d’Italia.

L'aquila vola sull'Italia

L'inaugurazione della mostra è prevista dal 15 aprile al 13 maggio a Milano, presso la sede ACI di corso Venezia.

I visitatori potranno ammirare le motociclette che hanno segnato le rispettive epoche, riconosciuti come capolavori di ingegneria e di meccanica e veri esempi di stile e tecnologia per l'epoca.

Dalla Sport 500 degli anni ‘20 che dette il via alla produzione alla Sport 15, avveniristica creazione degli anni ’30; dal Guzzino degli anni ’40, al Falcone, entrato prepotentemente nella cultura popolare, al Galletto 192 degli anni ‘60, alla V7 Sport che per i ragazzi degli anni ’70 fu un mito di sportività. Ancora la V50, la Daytona 1000, per arrivare alle più recenti Griso e la anticonformista MGX-21. Sarà poi esposta anche la V7 850, motocicletta celebrativa dei 100 anni.

Le altre tappe

La mostra per celebrare il centenario di Moto Guzzi prevede altre tappe, alcune ancora in via di definizione, mentre sei sono già state confermate.

Dopo Milano l'evento si sposta a Portofino (dal 7 al 9 maggio all’interno della Milano-Sanremo), Trieste (in occasione del Concorso di Eleganza in Piazza Unità d’Italia dal 15 al 16 maggio), Pontedera (18 maggio - 21 giugno), Roma (Concorso di Eleganza, Reb Concours, Golf Club Acqua Santa, dal 22 al 24 giugno), per proseguire con una ulteriore serie di appuntamenti nella Capitale, compreso un appuntamento presso l’Autodromo di Vallelunga (11 e 12 settembre), per poi concludersi a Padova (dal 21 al 24 ottobre, in occasione di Auto e Moto d'Epoca).

I festeggiamenti dei 100 anni di Moto Guzzi raggiungerà il culmine a casa, a Mandello del Lario, dove dal 6 al 12 settembre avranno luogo le Giornate Mondiali Guzzi.

Una speciale edizione delle GMG che richiamerà guzzisti e appassionati da tutto il mondo, come nel 2019 quando i partecipanti furono oltre 30 mila per l'open house.

Gloria in pista e su strada

Indimenticabili i 14 titoli mondiali conquistati da Moto Guzzi nel Motomondiale, grazie a piloti coraggiosi e a tecnici e ingegneri con una visione innovativa, che l'hanno portata anche a conquistare dei record di velocità.

Anche prima dell'abbandono delle competizioni, le Guzzi sono state le moto per le avventure e dei moto viaggiatori: sono molti i motociclisti che dall'estero partono in visita agli stabilimenti di Mandello.

Le Moto Guzzi oggi sono ancora prodotte a Mandello del Lario con abilità artigianale, assemblate pezzo per pezzo e lavorate con la cura della più preziosa manifattura italiana.

Motociclette che sanno unire lo stile più classico con le migliori dotazioni tecnologiche, apprezzate nel mondo per l’eleganza e la qualità costruttiva.

Articoli che potrebbero interessarti