Tu sei qui

SBK, CIV, sei wild card di caratura internazionale al Mugello

Team Puccetti presente al completo con Lucas Mahias in SBK e la coppia Philipp Oettl-Can Oncu in SS600. In quest'ultima categoria anche Michel Fabrizio, Niki Tuuli e Federico Fuligni

SBK: CIV, sei wild card di caratura internazionale al Mugello

Share


Sei wild card di assoluto livello tra Superbike e SuperSport 600 volte a impreziosire il parco partenti del primo appuntamento stagionale del CIV all’Autodromo del Mugello, in data 17-18 aprile. A più di un mese di distanza dall’apertura delle danze in terra spagnola, alcuni piloti e squadre del World Superbike si ritroveranno sui saliscendi toscani nel contesto del Campionato Italiano Velocità. Un ottimo modo per prendere maggiore confidenza con le proprie moto e riacquisire i vari automatismi tipici del week-end di gara, seppur fuori classifica.

Lucas Mahias in SBK

Promosso da Manuel Puccetti al termine di un positivo biennio nel World SS600, Lucas Mahias (nella foto principale) si appresta a disputare l'annata inaugurale in pianta stabile nel Mondiale SBK. Assente ai test ufficiali della scorsa settimana in quel di Barcellona, il francese sarà presente al Mugello nel tentativo di proseguire il processo di adattamento. Come accaduto a Misano, egli non utilizzerà ancora la versione definitiva della Ninja ZX-10RR 2021, bensì un “ibrido” fra il modello precedente e quello di ultima generazione. Al contempo, a differenza dei colleghi iscritti al CIV SBK, non disporrà della inedita centralina MoTec: per il 31enne sarebbe stato inutile gareggiare su una ‘verdona’ dalle caratteristiche diametralmente opposte rispetto alla moto che usufruirà nell’immediato futuro.

Tre Kawasaki, una MV e una Yamaha in SS600

Un ritorno alle origini al gran completo dato che, oltre alla top class, la formazione di Reggio Emilia schiererà Philipp Oettl e Can Oncu nel CIV SS600. Se la tappa iniziale del 2021 passerà alla storia per via della partecipazione di due alfieri turchi (anche Bahattin Sofuoglu in SS300), buona parte dell’attenzione degli addetti ai lavori si rivolgerà verso Michel Fabrizio. New entry all’interno del rinnovato Team MotoZoo by Puccetti Racing, l’esperto 36enne avrà l’opportunità di macinare chilometri fondamentali sulla ZX-6R in vista del debutto nel Mondiale di categoria.

Non solo Kawasaki, perché al Mugello non mancherà neanche il Team MV Agusta Corse Clienti con la sua punta di diamante, ovvero Niki Tuuli. Estremamente competitivo nelle recenti prove al Montmelò, il finlandese cercherà di mettersi ulteriormente in mostra alla guida della F3 675 in una realtà a lui sconosciuta. Senza dimenticare Federico Fuligni (VFT Racing Yamaha), ansioso di battagliare contro il fratello Filippo in duello tutto in famiglia, con una griglia complessiva di addirittura 34 unità (!!).

Sebbene fisicamente in pista, al termine delle due contese ogni baluardo citato in precedenza risulterà “trasparente” ai fini della graduatoria. Episodio già avvenuto nel 2020 (vedi Andrea Locatelli e nuovamente il Team Puccetti Racing..), ciò garantirà agli usuali protagonisti del CIV di non perdere punti preziosi in ottica campionato.

Articoli che potrebbero interessarti