MotoGP, Morbidelli "Se sarò lento anche a Portimao sarà preoccupante"

"Non posso confrontare i miei dati con gli altri piloti Yamaha perché abbiamo moto diverse, vale lo stesso per loro: è un'arma a doppio taglio. "

Share


I due weekend di Franco Morbidelli in Qatar, di certo, non possono essere considerati positivi, almeno per quanto riguarda i risultati. Il diciottesimo posto della scorsa settimana arrivato dopo una gara in completa difficoltà e la dodicesima posizione conquistata nella corsa di questa sera non si avvicinano assolutamente alle aspettative che si avevano per il campionato del vicecampione del mondo che ora si complica, visto che la vetta dista 36 punti.

“Sono stati 10 giorni difficili – ha detto Franco al termine della gara - Questa mattina abbiamo fatto grandi modifiche alla moto per renderla simile all’inizio del 2020 e sono stato in grado di lottare meglio rispetto alla settimana scorsa. Non sono veloce sul dritto e questo ha reso difficilissimo sorpassare altri piloti e ho faticato a mantenere il passo perché le mie gomme sono finite troppo presto. Non sono stato costante per tutta la gara, ma ho migliorato le mie sensazioni ed è una cosa buona anche se il risultato non è stato quello che volevo”. 

In queste due settimane più volte hai detto di non essere veloce alla sera, quindi al calare delle temperature. Avete capito come migliorare questa situazione? Gli altri piloti Yamaha, Vinales e Quartararo, hanno vinto qui in Qatar, hai confrontato i tuoi dati con i loro?
“Ho capito poco da questi 9 giorni, sono stato molto veloce in alcune situazioni e lento in altre. Sinceramente non posso confrontare i miei dati con i loro perché hanno una moto diversa e quindi non so come abbiano fatto ad andare così forte ed avere un così buon controllo dell’usura delle gomme. Ovviamente è questa è un’arma a doppio taglio perché quando andrò forte io loro non potranno vedere i miei di dati”. 

Il tuo weekend non era nemmeno iniziato nel migliore dei modi con il problema ai due motori nelle FP1. Hai avuto modo di sapere qualcosa in più? Anche Valentino è stato tormentato da qualche problema di troppo in questi due fine settimana, ne sai qualcosa?
“Non so niente di nuovo sui miei motori, e non voglio saperlo. Per quanto riguarda Valentino posso dire che i miei problemi sono abbastanza grandi da farmi concentrare solo su me stesso”. 

Il prossimo round sarà a Portimao dove Morbidelli chiuse terzo dietro a Oliveira e Miller. Quale sarà la cosa più importante da fare per quella gara? 
“L’idea che ho per Portimao è ripartire da un foglio bianco e ripartire nello stesso modo in cui ho finito il 2020. Devo parlarne con la squadra ma quella è una pista dove abbiamo già corso e la moto, essendo praticamente uguale, andava bene. Se non avrò sensazioni simili allo scorso anno sarà preoccupante perché dovrò riscrivere la mia storia in maniera diversa rispetto al 2020”. 

Articoli che potrebbero interessarti