Tu sei qui

MotoGP, Martín: "Domenica senza il contatto con Bradl avrei lottato per la top 10"

"Ho fatto molti errori per cercare di recuperare il gruppo di testa, ho perso più tempo di quanto ne abbia guadagnato. Ho ricevuto la seconda dose del vaccino, un po' di mal di testa ma ora mi sento bene"

MotoGP: Martín: "Domenica senza il contatto con Bradl avrei lottato per la top 10"

Share


Il primo Gran Premio in MotoGP non è andato esattamente come Jorge Martín avrebbe sperato. Una partenza perfetta, da 14° a 4° alla prima curva, seguita da un contatto con Stefal Bradl e una gestione sconsiderata del passo gara. Lo spagnolo del team Pramac si è però dimostrato lucido e cosciente degli errori che non gli hanno permesso di lottare per la top 10, dichiarandosi pronto e competitivo in vista della gara di domenica.

“Durante la prossima gara dovrò cercare di essere più calmo e cercare di gestire le gomme nei primi giri – ha affermato Jorge – Domenica ho pagato questi errori nella parte finale del Gran Premio. Alla fine, non penso che sia andata male, però ho fatto degli errori e devo cercare di migliorare. Mi sento competitivo”.

Hai avuto l’opportunità di confrontare i tuoi dati con quelli degli altri piloti Ducati?
“Normalmente sì, ma dopo la gara ancora non l’ho fatto. Sono arrivato in pista solo ora e li controllerò. In questo modo potrò analizzare cosa migliorare in vista della gara”.

Come hai passato questi giorni? Il regolamento del Qatar prevede che non possiate uscire dall’hotel.
“Sì, non possiamo uscire dall’hotel. Sono andato un po’ in piscina e da domenica mi sono allenato ogni sera”.

Dopo la prima gara dell’anno, che è stata anche la tua prima gara in MotoGP, ti senti più a tuo agio in sella? Hai iniziato a crederci sempre di più e a pensare di potercela fare?
“Mi sento molto meglio sulla moto. Penso che se ho fatto una buona partenza la scorsa settimana potrò farla ancora. Nei primi giri sono stato tra i primi dieci, poi Bradl mi ha toccato e ho perso molte posizioni. Senza questo inconveniente avrei sicuramente lottato per la top 10”.

Hai detto di aver fatto alcuni errori, di cosa parlavi?
Stavo cercando di recuperare rispetto ai piloti che erano in testa e ho cominciato a perdere più tempo di quanto ne stessi guadagnando. La prossima gara dovrò cercare di essere più prudente e dovrò cercare di capire meglio il punto di frenata. Dopo quel contatto con Bradl ero sedicesimo, comunque penso di aver perso circa cinque secondi in più a causa dei miei errori”.

Abbiamo visto che in questi giorni hai provato a ballare per distrarti, pensi di essere un buon ballerino?
“Di solito non ballo. Siamo confinati in hotel come se fossimo in prigione e ci siamo messi a ballare per evitare di continuare a pensare sempre alla moto. Quindi abbiamo deciso di andare a fare zumba. Ci siamo divertiti”

Hai fatto la seconda dose del vaccino? Alcune persone nel paddock hanno detto di non sentirsi molto bene in seguito alla seconda iniezione, come ti senti?
“Ho fatto la seconda dose del vaccino. Mi sono svegliato con un po’ di mal di testa però ora sto bene. Mi sento pronto per scendere in pista”.

Articoli che potrebbero interessarti