Tu sei qui

SBK, Mucchio selvaggio nei test di Barcellona: la spuntano Rea e la Kawasaki

Quattro piloti in meno di due decimi con tutte e cinque le Case (Kawasaki, Honda, Yamaha, Ducati e BMW) nei primi cinque posti della classifica. Haslam è 2º davanti a Gerloff, Redding e Sykes. 8º Rinaldi

SBK: Mucchio selvaggio nei test di Barcellona: la spuntano Rea e la Kawasaki

Share


18:10 Finisce qui il nostro live della prima giornata di test SBK. A breve su GPOne.com tutte le interviste e gli approfondimenti direttamente dalla pista di Barcellona. Continuate e a seguirci e ci vediamo domani per il LIVE della seconda ed ultima giornata di test. 

18:02 Ecco la classifica finale della prima giornata di test a Barcellona. Comandno il campione del mondo Jonathan Rea e la sua Kawasaki con il tempo di 1'40.793, poco più di un decimo meglio di Leon Haslam sulla Honda. Vicinissima anche la Yamaha con Gerloff terzo a +0.117 e la Ducati di Redding a +0.169. Quinta posizione per la BMW di Sykes che, quindi, completa il lotto di cinque Case diverse nelle prime cinque posizioni della classifica. 
Sesto Razgatlioglu davanti a Folger (caduto a metà giornata) con Rinaldi (+0.955), Davies (+0.982) e Locatelli (+1.133) a chiudere la top 10. Undicesimo Alvaro Bautista a precedere Lowes e Van der Mark. 16° Tito Rabat sulla Ducati del team Barni.

17:55 Cinque minuti al termine della prima giornata di test a Barcellona

17:46 Occhio ad Haslam, che balza al secondo posto a 107 millesimi da Rea. Zampata sorprendente quella del portacolori Honda a poco più di 10 minuti dal termi. 

17:40 Passo avanti per Redding che arriva a 169 millesimi dalla vetta, ma rimane sempre terzo. 

17:36 La sfida si fa incandescente e Rea non si tira indietro! Ecco il Cannibale che si prende la vetta in 1'40"793, rifilando 117 millesimi a Gerloff. 

17:30 Ultimi 30 minuti di test con Gerloff sempre al comando! 

17:10 Gerloff vola a Barcellona, bloccando il crono sull'1'40"910. L'americano è l'unico a scendere sotto il muro dell'1'41", seguito da Rea e Redding. Quarto Haslam, poi Sykes e Razgatlioglu.

17:00 Fuoco alle polveri a Barcellona, dove inizia l'ultima ora di test con Gerloff al comando!

16:46 Rea è secondo a soli 64 millesimi dall'americano con Redding alle spalle.

16:40 La sfida si accende ora con Gerloff che balza al comando in 1'41"116.

16:37 Rea esce allo scoperto ed è secondo a 197 millesimi dalla vetta.

16:31 BMW all'attacco a Barcellona: Sykes è terzo con la M 1000 RR a 457 millesimi dal crono fatto registrare da Redding. 

16:29 Sussulto di Chaz Davies, che si porta in settima posizione a 577 millesimi dalla vetta. Non male Chaz dopo cinque mesi senza moto.

16:20 Al momento tutti i piloti stanno lavorando con gomma usata. Occhion alla velocità fatta registrare dalla Ducati di Redding, ovvero 325,6 km/h.

16:05 Con le pinze alettate anche la Honda di Alvaro Bautista e quella di Leon Haslam. Ricordiamo invece che Mie si affida a Nissin, così come fa BMW e non alla Casa bergamasca.

16:00 Due ore alla conclusione con Scott Redding al comando in 1'41"198, grazie a quattro decimi di margine sulla Yamaha di Garrett Gerloff. In terza posizione spicca poi Johnny Rea, seguito da Toprak Razgatlioglu e Michael Rinaldi.

15:55 Un secondo e sei decimi è il gap con cui deve fare i conti Tito Rabat, al momento 15° in classifica. Lo spagnolo del team Barni sta infatti cercando la giusta strada da seguire. 

15:54 Passo avanti per Alvaro Bautista (+0.752) che sale in settima posizone davanti alla Ducati di Chaz Davies, quest'ultimo tornato in pista pochi minuti fa. Il distacco dello spagnolo dalla vetta supera i sette decimi. 

Anche Garrett Gerloff sta utilizzando la nuova carena, portata in pista da Yamaha in occasione della due giorni di Misano. Come ricordiamo, l'ultima evoluzione mostra una presa d'arià anteriore più allargata rispetto alla precedente.

 

15:20 Gerloff dà uno scossone alla classifica nei pianoi alti, prendendosi la seconda posizione a 409 millesimi da Redding. 

15:10 Ecco la zampata di Rea che balza al secondo posto a 460 millesimi dal riferimento siglato da Redding. 

15:05 Rinaldi, Rea, Sykes, van der Mark e Nozane: sono questi i piloti in azione al Montmelò cinque minuti dopo lo scoccare delle 15.

15:00 Classifica immutata quando le lancette dell'orologio segnano le ore 15 al Montmelò. Molti piloti hanno infatti sfruttato l'ultima ora per la pausa pranzo in modo da recuperare le energie per poi tornare in moto.

14:45 Tra i piloti che sono scesi in pista c'è anche Alex Lowes, che sta inanellando diverse tornate con la sua ZX-10RR di ultima evoluzione. Il britannico è decimo, mentre tra i piloti in azione anche Rinaldi.

14:30 Al momento tutte le moto sono ferme ai box, ad eccezione di Axel Bassani, in pista con la Ducati V4 di Motocorsa.

14:15 Ecco i tempi alle 14.15. Intanto Axel Bassani è sceso in pista. Come potete vedere dalla classifica, Scott Redding e Ducati comandano ancora questo primo giorno di test a Barcellona con un tempo inferiore a quello del record della pista di Jonathan Rea. Il pilota Kawasaki nella Superpole della gara di fine settembre 2020 aveva girato in 1'41.619. Nel luglio dello scorso anno, però, sempre Rea aveva girato in 1'40.450 nel corso dei test. Attenzione però, la curva 10 di Barcellona è stata modificata ed il circuito è ora più veloce 

14:10 Pausa a Barcellona, nessun pilota sta girando in questo momento.

14:02 Si migliora Andrea Locatelli che porta il suo best lap a 1'42.545. Rimane però sempre in 13° posizione dietro a Folger.

13:56 Sono rientrati ai box Gerloff e Razgatlioglu mentre è sceso in pista Leon Haslam con la Honda CBR1000 RR-R. 

13:54 Intanto dal tracciato di Barcellona arrivano anche i primi TikTok. L'account ufficiale del circuito ha ricondiviso un video girato questa mattina pochi istanti prima della bandiera verde. 

13:51 Ecco una panoramica dei piloti Yamaha (con foto) direttamente dal profilo Twitter di Yamaha Racing

13:45 Resiste l'1'41.198 di Scott Redding, ora fermo ai box. Dietro al ducatista Gerloff e Razgatlioglu, che stanno continuando il loro lavoro sul tracciato di Barcellona insieme al solo Tito Rabat e ad Andrea Locatelli, nel suo giro d'uscita. Poca azione, dunque, in questo momento

13:33 In fondo alla classifica compare Cavalieri, in pista con la Kawasaki di Pedercini. Il pilota italiano sta però utilizzando la versione precedente della ZX-10RR e non quella di ultima evoluzione. 

13:30 Caduta anche per Isaac Vinales. Non ci sono conseguenza per il pilota spagnolo del team Orelac.

13:20 Molte squadra sono ferme ai box per l'ora di pausa. In pista c'è però Redding, che con la Ducati sta inanellando giri su giri. Scott comanda la classifica seguito da Gerloff, Razgatlioglu e Rinaldi.

13:10 Gerloff si prende ora la seconda posizione a 471 millesimi dalla vetta, precedendo Razgatlioglu. Quinto è Haslam, mentre 11° Bautista, seguito da Folger, Locatelli, Rabat e Bassani. Dopo la caduta, non è più tornato in pista folger. 

13:00 Redding e la Ducati comandano davanti alla Yamaha di Razgatlioglu, mentre terza la Panigale V4 di Rinaldi, 5° Rea, 14° Rabat. Di seguito la classifica.

12:50 Mancano dieci minuti alle ore 13. Al momento l'unico in pista è Tom Sykes con la BMW seguito da Alex Lowes.

12:48 Altro miglioramento per Chaz Davies, che arriva  addirittura al sesto posto a 768 millesimi dalla vetta, detenuta dall'ex compagno, Scott Redding

12:45 Chaz Davies all'attacco a Barcellona! Settimo crono ora per il pilota gallese a soli nove decimi dalla vetta. In questa mattinata, l'unica caduta è quella di Jonas Folger. 

12:40 Qua a Barcellona debutta anche Tati Mercado, a cui Midori Moriwaki ha affidato la Honda CBR 1000 RR-R con livrea nera.

12:38 Johnny Rea esce finalmente allo scoperto, portando la nuova Kawasaki in quinta posizione alle spalle della Honda di Leon Haslam.

12:32 Van der Mark sale in top ten, agganciando l'ottavo posto davanti alla Honda di Alvaro Bautista. 

12:30 Caduta di Jonas Folger, mentre era in decima posizione. Al comando resiste sempre Redding seguito da Razgatlioglu, mentre terzo è Rinaldi 

12:24 Colpo di reni di Michael Rinaldi che arriva in terza posizione a soli 50 millesimi dal crono di Toprak. Al momento ci sono due Ducati nei primi tre posti.

12:20 Stamani vi abbiamo informato della situazione legata a Eugene Laverty, assente in pista a Barcellona. Vi ricordiamo che il suo team, RC Squadra Corse, utilizzerà le pinze freno Brembo, a differenza del team ufficiale, che come già sappiamo si affida a Nissin. 

12:08 Scott Redding risponde a Razgatlioglu con gomma nuova in 1'41"198.. L'alfiere Aruba precede il turco di mezzo secondo, mentre Haslam si prende la terza piazza. 

12:00 Nove piloti in un secondo dopo due ore di test a Barcellona. Razgatlioglu comanda grazie a 199 millesimi di margine sulla Ducati di Redding, mentre Rea è nono a quasi un secondo dalla vetta. Fuori dalla top ten Rinaldi.

11:50 Folger si migliora ed è sesto ora, mentre fuori dalla top ten compare la BMW di Van der Mark. Mattinata a rilento per l'olandese, che accusa un secondo e due decimi. 

11:40 Rimane lontano dalla vetta anche Johnny Rea, che al momento accusa un gap di nove decimi, preceduto da Lowes. Il Cannibale ora è nono seguito da Locatelli. 

11:30 Ci incuriosisce al momento vedere Tito Rabat soltanto 15° a un secondo e mezzo dalla vetta. Sarà anche un test, ma lo spagnolo sta faticando a trovare il giusto compromesso con la Ducati V4.

11:20 Passo avanti per la BMW di Sykes che ora è quarta davanti alla Honda di Haslam.  Non male come step quello di Bassani, che arriva addirittura in 11^ posizione

11:16 Razgatlioglu prende la vetta in 1'41"698, rifilando 199 millesimi a Redding. Terzo Gerloff.

11:10 La Ducati di Redding sta dettando il passo a Barcellona, mentre Rinaldi è 13° a oltre un secondo dalla vetta, detenuta dal suo compagno di squadra. Nella top ten sale ora Locatelli che si prende il nono posto. 

11:00 Ecco la classifica dopo un'ora dal via dei test con Scott Redding e la Ducati davanti a tutti seguiti dalla Yamaha di Gerloff, mentre 3° Haslam con la Honda. Quarto Folger, mentre Rea settimo preceduto da Sykes. 

10:45 Testa a testa tra Redding e Gerloff, mentre Haslam con la Honda si inserisce in terza posizione a tre decimi dalla vetta.

10:40 Al momento Rea non va oltre il quinto a quasi otto decimi dalla vetta. Alle spalle del Cannibale c'è Skes, 9° Bautista, 10° Davies.

10:33 Occhio a Folger, terzo ora con la BMW del team Bonovo. Il tedesco precede Razgatlioglu.

10:30 Al comando balza ora Scott Redding in 1'41"897. Il pilota britannico è l'unico a scendere sotto il muro dell'1'42".

10:25 Rea esce ora dai box, mentre Gerloff prende la vetta in 1'42"492

10:20 Tra i temi di questa due giorni anche il debutto di Chaz Davies in sella alla Ducati di Go Eleven. Per il pilota gallese si tratta della prima presa di contatto con la moto del team piemontese di Ramello. 

10:15 Toprak Razgatlioglu parte in quinta ed è l'unico pilota a scendere sotto il muro dell'1'43". C'è infatti la sua Yamaha al comando con il crono di 1'42"926, seguita dalla Ducati di Rinaldi a due secondi poi la R1 di Gerloff. Ancora fermi ai box Rea, Redding e Bautista.

10:10 In questa stagione non mancano poi le aspettative nei confronti della BMW, in azione con la M 1000 RR, affidata a van der Mark e Sykes. Eccola in questo scatto l'ultima evoluzione della Casa di Monaco, che sfoggia le alette e può fare affidamente su un motore molto più prestazionale.

10:05 Ecco qualche scatto della mattinata: partiamo dalla Kawasaki di Johnny Rea, in pista con la nuova livrea.

10:00 Inizia ora la sessione con Isaac Vinales primo pilota a scendere in pista con la Kawasaki.

9:30 La sessione scatterà tra mezz'ora a Barcellona. Si preannuncia una giornata di sole con le temperature che arriveranno a toccare i 20 gradi. Le condizioni sono quindi delle migliori per tutti i presenti in pista. Occhio però alle assenze: oltre a Puccetti, non ci sarà nemmeno Eugene Laverty, che sarebbe dovuto scendere in pista con la BMW di RC Squadra Corse.

Ben trovati al Montmelò, dove alle 10 di stamani si alzerà il sipario sulla due giorni di test riservati alla Superbike. Dopo aver visto in azione SSP e SSP300 nelle giornate di lunedì e martedì, ora è il turno della classe regina.

Quello di Barcellona si preannuncia a tutti gli effetti un appuntamento imperdibile, dal momento che sarà l’unica occasione della preseason per vedere tutte le squadre in pista ad eccezione di Puccetti e RC Squadra Corsa.

Grande attesa soprattutto in casa Kawasaki, dove Rea potrà valutare il potenziale della nuova moto con la Ducati di Redding e la Yamaha di Razgatlioglu. In pista anche la Honda con Alvaro Bautista e Leon Haslam, a cui si aggiunge Tati Mercado in casa Mie. E che dire infine di BMW, al primo test lontano dai riflettori.

La sessione scatterà alle 10 e si chiuderà alle 18.  

Articoli che potrebbero interessarti