Tu sei qui

Benelli BN 302R 2021: dalla Cina le prime indiscrezioni

La piccola sportiva bicilindrica pronta al debutto, come rivelano i documenti di omologazione. Arriva anche in Europa?

Moto - News: Benelli BN 302R 2021: dalla Cina le prime indiscrezioni

Share


Le novità Benelli per la stagione 2021, ormai entrata nel vivo, si fanno sempre più fitte e il marchio di Pesaro è pronto ad aggiornare un altro modello: la Benelli 302R 2021.

Un modello "trascurato" nell'ultimo biennio di forte crescita della Casa, ma che ora potrebbe ritrovare l'appeal giusto grazie a un corposo restyling.

Cambio di look

Le prime immagini, e i conseguenti dati, sulla piccola sportiva di Pesaro arrivano dalla Cina, più esattamente dall’ufficio omologazioni in cui Q.J., azienda proprietaria del marchio, ha depositato i progetti.

Le novità sostanziose per la Benelli 302R riguardano le sovrastrutture: ora infatti la 302R è più moderna, con il faro anteriore che si sviluppa verticamente su un cupolino più snello e affilato.

Anche al posteriore arriva qualche novità, come le prese d’aria sul codino: soluzione che ricorda la scelta di Yamaha per la serie YZF-R.

Sparisce quindi il faro a sviluppo orizzontale del precedente modello, mentre le linee delle carenature laterali rimangono praticamente identiche a quelle già conosciute.

I numeri

Se il colpo d’occhio racconta una Benelli 302R tutta nuova, la sostanza rimane praticamente invariata: il telaio è quello in tubi d’acciaio già conosciuto, così come il bicilindrico in linea 8 valvole da 300 cc con raffreddamento a liquido con distribuzione a doppio albero a camme in testa, che però secondo i documenti cinesi dovrebbe adeguarsi all’Euro5 perdendo 3 CV di potenza, per passare così da 38 a 35 CV.

Per fortura il calo non è solo sul dato di potenza, ma anche sulla bilancia: la nuova Benelli 302R 2021 peserà infatti 8 kg in meno della versione precedente.

Arriva in Italia?

Non è dato sapere al momento se la 302R nella sua nuova versione rimarrà esclusiva del mercato asiatico.

Gli indizi, ovvero l’omologazione Euro 4 della versione al momento presente in Italia, lasciano pensare che la piccola sportivà approderà anche da noi, per completare una gamma che oltre a rinnovare una best-seller come la nuova Benelli TRK 502 e le versioni aggiornate di Leoncino 500 dovrebbe portare al debutto anche la Leoncino 800.

Articoli che potrebbero interessarti